Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Pacte Civil de Solidarité in Francia: uno sguardo comparativo

L’obiettivo del lavoro è stato indagare la nascita della legge francese 99-944 relativa al Patto Civile di Solidarietà. Che cosa spinge uno Stato a legiferare nell’ambito di un tema così delicato come le convivenze, eterosessuali e omosessuali?
Nel capitolo Le Pacte civil de Solidarité et du Concubinage ho descritto la legge nei suoi effetti, includendo pareri espressi da diverse posizioni; nel capitolo Il fenomeno delle convivenze ho analizzato più da vicino le situazioni di convivenza sia eterosessuale che omosessuale disciplinate dal Pacs, con l’ausilio di dati demografici per delineare meglio il contesto e l’ampiezza di tali situazioni, soprattutto in Francia, e con l’ausilio dalla sociologia; nel capitolo L’après-Pacs ho cercato di ricostruire la percezione e l’impatto del Patto Civile di Solidarietà principalmente attraverso la stampa francese, utilizzando articoli tratti da «Le Monde», «Le Figaro», «Le Nouvel Observateur», «Esprit»; inoltre ho cercato di tracciare un bilancio della legge servendomi dei documenti ufficiali indirizzati al Parlamento francese. In appendice sono presenti il testo della legge 99-944 relativa al Pacte Civil de Solidarité et du Concubinage in lingua francese con traduzione italiana, la legge 2006-728 relativa alle successioni che ha modificato alcuni articoli della legge 99-944 e l’esempio di un atto notarile sottoscritto per la conclusione di un Pacs.
Pur trattandosi di un tema giuridico, il metodo di lavoro non è stato tecnico, ma piuttosto volto all’approfondimento e all’indagine per poter comprendere meglio l’attuale fenomeno di legislazione in ambito di convivenza, in espansione in tutta Europa, attraverso la raccolta e la scelta di materiale relativo al caso francese che potesse chiarire tale ambito e anche offrire spunti di riflessione.
A conclusione del lavoro, emergono molti interrogativi relativi ad argomenti di non facile trattazione, quali il ruolo performativo del diritto nella nostra società, la questione omosessuale e il concetto dell’essere riconosciuti, i cambiamenti nella famiglia e nel fare famiglia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione Oggetto di questa ricerca è la legge francese 99-944 relativa al Pacte Civil de Solidarité, in vigore dal 1999 nell’ambito del diritto di famiglia per regolare situazioni di convivenza tra coppie eterosessuali e talvolta omosessuali. L’azione del Parlamento francese che ha portato alla promulgazione della legge si inscrive in una tendenza generale che ha portato alcuni paesi europei a legiferare nell’ambito delle convivenze, omosessuali e non. Il dibattito su tale tema è in corso in Italia, ancora lontano da una serena soluzione della situazione. La parola Pacs è diventata un’idea fortemente connotata, ma difficile da definire: usata da taluni per indicare persone irresponsabili che vogliono riconosciuta la loro trasgressione, usata per parlare di cambiamenti, usata per difendere la famiglia, usata da altri per rivendicare diritti. Ma che cos’è il Pacte Civil de Solidarité? Il mio approccio è stato appunto indirizzato alla costruzione del significato di tale parola e a una più ampia comprensione del fenomeno. Innanzitutto la parola Pacs designa una legge, con dei diritti e dei doveri, approvata dal Parlamento francese nel novembre 1999. La descrizione del testo legislativo e i particolari più “tecnici” verranno trattati nel capitolo Le Pacte Civil de Solidarité et du Concubinage. In secondo luogo dietro a tale legge c’è l’emergere di una serie di comportamenti che riguardano la nostra società: perché hanno assunto una tale importanza e visibilità e chi è interessato da tale normativa? Nel capitolo Il fenomeno delle convivenze cercherò di analizzare e descrivere queste tendenze, con l’aiuto di dati demografici e dei pareri di alcuni sociologi. L’ultimo capitolo vuole dare un piccolo resoconto, non esaustivo, dall’entrata in vigore della legge in Francia ad oggi, facendo attenzione anche al ruolo tenuto dalla stampa e dalla politica. 5

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Lorena Palladini Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3287 click dal 29/07/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.