Skip to content

Il fascino del gioco d'azzardo: tra divertimento di massa e forme di dipendenza

Informazioni tesi

  Autore: Sabrina Sossella
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze del servizio sociale
  Relatore: Simonetta Simoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 141

Caso e rischio sono gli elementi costitutivi del gioco d'azzardo,inteso come attività ludica che si caratterizza per il rischiare una più o meno ingente somma di denaro in vista di una vincita strettamente legata al caso e non all'abilità individuale. Il giocatore cerca di controllare il caso adottando delle strategie basate su convinzioni erronee. La ricerca del rischio è motivata dallo soddisfare determinati bisogni individuali. Il gioco d'azzardo, per le conseguenze di cui è portatore, è sempre stato considerato un problema sociale. Sin dai tempi antichi si è adottata una politica di contenimento che legittima il gioco in specifici luoghi e secondo determinate regole. Oggi, tuttavia, prevale una politica di incentivazione al gioco, motivata dai grandi interessi che questo muove. Tale incentivazione si sta concretizzando in un incremento e una diversificazione dell'offerta di giochi pubblici, accompagnati dal moltiplicarsi dei luoghi dove si può giocare. Il numero di persone che giocano d'azzardo cresce di anno in anno, ma aumentano anche i giocatori per i quali il gioco diventa patologico: si tratta di una vera e propria forma di dipendenza, con conseguenze spesso gravi, per la quale alcuni Ser.T. si stanno attrezzando, al fine di intervenire con specifici percorsi terapeutici.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’idea di scegliere il fenomeno del gioco d’azzardo come argomento della tesi, si è sviluppata nel corso del tirocinio che ho svolto all’interno del Servizio per le Tossicodipendenze di Mestre. Quando mi è stato presentato il servizio, mi ha colpita il fatto che l’utenza fosse composta, oltre che da tossicodipendenti e alcolisti, anche da giocatori d’azzardo patologici. Mi è stato spiegato che un’attività sociale, apparentemente innocua come il gioco d’azzardo, in alcuni casi può progressivamente assumere un carattere patologico, diventando così una forma di dipendenza come lo sono quelle da droga e alcol. Da qui l’idea di impostare il mio lavoro sulla distinzione tra gioco d’azzardo come attività sociale e gioco d’azzardo come patologia. Partendo dalla definizione generale del fenomeno, quale attività sociale che si caratterizza per il rischiare una più o meno ingente somma di denaro in vista di una vincita strettamente legata al caso e non all’abilità individuale1, ne ho colto e approfondito i due aspetti costituitivi: il caso e il rischio (Cap. 1 – 2). Una importante premessa a questa tesi è relativa al termine “gioco d’azzardo”: non indica soltanto i giochi che si praticano all’interno del Casinò, ma anche quelli al di fuori, come il lotto, il superenalotto, i giochi di carte, i video poker, il gratta e vinci 2, il cui risultato finale è sempre determinato dal caso. Il giocatore cerca di controllarlo adottando diverse strategie, tuttavia queste sono basate su delle convinzioni erronee che lo traggono in inganno, perché il caso è qualcosa che non può essere controllato. La dimensione del rischio è presente in ogni ambito della vita di una persona e, nel caso del gioco d’azzardo, è ricercata per soddisfare specifici bisogni individuali, quali il confermare la propria esistenza e sentirsi protagonisti di essa e affermare il proprio valore davanti a sé e agli altri. Il rischio inoltre, esercita sulle persone una grande forza attrattiva, perché permette di provare emozioni particolarmente intense: rischiare un’ingente somma di denaro al tavolo del black jack, può provocare allo stesso tempo paura, ansia e piacere. Un concetto importante, strettamente legato al rischio, è quello di responsabilità: ogni situazione 1 C. Guerreschi, Il gioco d’azzardo patologico. Liberati dal gioco e dalle altre nuove dipendenze, Ed. Kappa 2 Cfr. http:// www.siipac.it

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alea
casinò
gioco d'azzardo patologico
gioco socialmente responsabile
informagioco
intervento terapeutico
rischio
storia del gioco d'azzardo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi