Skip to content

L’O.N.U. nella Repubblica Democratica del Congo (Monuc). Geoeconomia e geostrategia con i paesi confinanti. Gli interessi dei paesi occidentali

Informazioni tesi

  Autore: Vendramino Franco Bortot
  Tipo: Tesi di Master
Master in “Le sfide della Pubblica Amministrazione nel terzo millennio: globalizzazione, cooperazione, rapporti internazionali, interculturalità, comunicazione”
Anno: 2008
Docente/Relatore: Maurizio Gentile
Istituito da: UniCusano - Università degli Studi Niccolò Cusano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 90

L'elaborato, nasce da un esperienza diretta di brevi periodi (ogn'uno di alcuni mesi) effettuati dell'autore nel territorio congolese; la conoscenza diretta delle problematiche della popolazione congolese, l'esperienza avuta nell'ambito commerciale (import-export), quindi, con il diretto coinvolgimento di soggetti di primo piano della politica e militari, approfondita dagli studi storici e da una lettura realistica dell'insieme, portava allo svolgimento di una tesi di laurea (I livello) già pubblicata sul presente sito.
Il presente lavoro è stato notevolmente approfondito ed ampliato a problematiche che toccano notevolmente da vicino anche i paesi confinanti.
Viene trattata l' evoluzione della missione dell'Onu in Congo (Monuc), aggiornata al mese di giugno del 2008, delle problematiche attinenti al cosidetto "oro blu", alla desertificazione, al surriscaldamento e l'aumento demografico.
Ritengo molto interessante l'inserimento degli aspetti relativi alla comunicazione, quindi, dell'informazione e l'arrivo della banda larga con la specifica realtà congolese. Infine, all'interno trovere un paragrafo che tratta i finanziamenti della Banca Mondiale e del Fondo monetario Internazionale.
Gli aspetti storici vanno dai cenni storici, alla colonizzazione Belga, al Congo Belga con la nascita dello Stato indipendente; ho quindi analizzato il peso del Congo nell’economia delle multinazionali e, visto il contesto storico di cui si tratta nel capitolo, della Guerra fredda e la decolonizzazione con la fine del Congo belga con
la guerra civile e la secessione del Katanga.
Importanti i paragrafi "Zaire, polo di scontro di multinazionali per appropriarsi gli interessi economici del paese" e quanto c'interessa da vicino, ovvero "L’Italia nell’affare Congo Belga"
Molto spazio è dedicato alla tragedia umana e politica nel paragrafo "La grande guerra d’Africa" che fa riflettere anche i più giovani sulla gestione del sud del mondo da parte delle multinazionali. Buona lettura

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE In queste pagine, ho cercato di mettere assieme molteplici informazioni acquisite da vari fonti quali: riviste specialistiche, libri, tesi di dottorato, siti internet, quotidiani sia italiani che congolesi, lezioni e documenti acquisiti dai docenti del presente master, confrontandole con la personale e diretta esperienza vissuta nel paese della Repubblica Democratica del Congo nell’ anno 2000, dove ho avuto modo di trascorre alcuni mesi in vari periodi, avendo avuto degli interessi in una società che operava nel settore dello import-export. A chiunque abbia avuto modo di studiare il continente africano, risulta impossibile “parlare” di un qualsiasi stato dell’Africa, senza stilare un’accurata trattazione delle nefandezze commesse, in vita tutt’oggi, dai paesi dominanti il contesto politico mondiale; ma prima di immergerci nelle vicende dell’ultimo secolo della Repubblica democratica del Congo, credo sia importate soffermarci a spiegare come la comunicazione e l’informazione tra i paesi occidentali, i paesi in via di sviluppo e del terzo mondo, non sia paritaria; laddove non c’è democrazia, non c’è la possibilità di comunicare e l’informazione, dove arriva, come scriverò più avanti, è perlopiù disinformazione. Come disse l’ex segretario delle Nazioni Unite, Kofi Annan, quando metteva in luce il tema del divario digitale, quindi, di comunicazione ed informazione, tra Nord e Sud del mondo già nel 1999: “a questa gente mancano molte cose: cibo, lavoro, abitazione, assistenza medica e acqua potabile. Oggi essere tagliati fuori dai mezzi di telecomunicazione di base è una difficoltà grave quasi quanto le altre privazioni”. 1 Oggi, diritto all’informazione significa in buona parte diritto di accesso a Internet. Tutti i cittadini dovrebbero poter accedere a Internet a pari condizioni. Ma è realmente così? Il digital divide può essere definito come “il divario tra coloro che hanno accesso alle nuove tecnologie e coloro che non lo hanno” (NTIA, 1999). Non riguarda però solamente il gap tra Nord e Sud del mondo, ma anche il dislivello 1 Nazioni Unite “www.un.org”, il discorso di Kofi Annan sul futuro dell’Onu, comprendente i temi relativi alle Ict.”www.un.org/millennium/sg/report”

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

africa a banda larga
bambini soldato
colonizzazione
coltan
congo rd
desertificazione
diamanti
finanziamenti banca mondiale
grande guerra d'africa
jean pierre bemba
kabila
kasai
l'oro blu
lumumba
milizie
mobutu
monuc
multinazionali
rame
repubblica democratica del congo
ruanda
surriscaldamento, aumento demografico
tantalio
zairizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi