Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le opportunità di Internet per il turismo africano: l'esperienza del Marocco

La mission del seguente lavoro è quella di stabilire se le ICT possano rappresentare un’opportunità per lo sviluppo turistico dei paesi del Nord Africa. L’intento è quello di affermare se internet possa rappresentare un vantaggio per la valorizzazione di una destinazione turistica, se la rete possa ridurre gli impatti negativi del turismo, e se le interazioni dello spazio turistico virtuale possano influenzare positivamente uno spazio turistico reale.
A tal fine ci si è documentati sulla relazione esistente tra prodotto turistico, turismo sostenibile e internet. L’equilibrio interattivo tra gli attori coinvolti in questa rete è facilitato dalla sinergia tra attore pubblico e privato che può portare all’offerta di un prodotto turistico rispondente alla logica della sostenibilità, a cui le ICT e internet possono offrire un valido contributo. La costruzione e il rafforzamento della sinergia tra gli attori della filiera turistica, può essere esercitato attraverso lo strumento di internet solo in presenza di un’adeguata rete infrastrutturale e di un’apertura culturale. Infatti la rete può favorire sia coesione interna sia l’apertura verso l’esterno.
Le ICT rappresentano sicuramente il fenomeno qualitativo e quantitativo che ha segnato gli anni duemila. Si può affermare, oggi, di essere nel pieno dell’era dell’informazione, cioè in un periodo nel quale l’informazione stessa rappresenta la risorsa e l’accesso ad essa una chiave di successo in tutti i settori economici. Di conseguenza l’informazione è anche lo strumento di crescita per uscire dall’isolamento culturale, dall’emarginazione e dalle disuguaglianze.
Nel contesto africano si è avviato un lento processo di democratizzazione per seguire modelli di sviluppo che più si avvicinano a quelli europei, ci si sta indirizzando verso un graduale abbandono di modelli di government a favore di modelli di sviluppo di governance. L’obiettivo turistico contribuisce all’incontro delle culture e alla crescita economica. L’uso delle immense risorse naturali del continente africano sono alla base del possibile successo turistico anche in presenza di paesi storicamente votati con successo al turismo.
Il successo turistico può essere perseguito dagli africani se non perderanno la propria identità sviluppando un uso etico e sostenibile delle loro risorse attraverso anche le nuove tecnologie.
Il primo capitolo, dopo un breve cenno sul concetto di turismo, si soffermerà sulle relazioni esistenti tra il web e gli attori del settore turistico: è grazie alla sinergia tra attori pubblici e privati che si può sviluppare un prodotto turistico in grado di alimentare un turismo sostenibile. In questo contesto si cercherà di comprendere l’apporto di internet alla sostenibilità turistica analizzando i nuovi scenari che le ICT hanno creato, sia dal lato della domanda, rappresentata dal turista on line, sia dal lato dell’offerta, per le imprese turistiche. Quindi, sarà analizzata la propensione del consumo turistico on line tramite nuove forme di mercati come l’e-commerce, e, le modalità di competizione in rete per le imprese turistiche con le relative modalità di trasposizione dei paesaggi in rete.
Per spiegare se effettivamente internet rappresenti una opportunità per lo sviluppo del turismo nei paesi africani, bisognerà prima di tutto verificare il grado di sviluppo della rete negli stessi paesi.
Nel secondo capitolo, infatti, si effettuerà un’analisi dello sviluppo di internet nel nord Africa: verrà esposto prima un quadro complessivo della situazione mediterranea di internet in termini di sviluppo e utilizzo, e, successivamente l’analisi si concentrerà su 6 paesi dell’area mediterranea: uno appartenente al cosiddetto Primo Mondo (l’Italia) e 5 paesi del Nord-Africa, caratterizzati però al loro interno da situazioni differenti (Algeria, Egitto, Libia, Marocco e Tunisia). La scelta dei paesi non è casuale in quanto proprio il confronto tra caratteristiche geo-economiche e politiche differenti può fornire maggiore significatività all’analisi. Saranno utilizzati gli indicatori dell’ITU (organo dell’ONU in materia di Telecomunicazioni) sia specifici (accesso, penetrazione, numero di PC), sia riferiti all’intero comparto della comunicazione (linee telefoniche fisse, telefoni cellulari); tali dati verranno integrati ad altri di carattere socioeconomico (reddito pro capite, scolarizzazione) per meglio comprendere le diverse strutture socioeconomiche. Verranno considerate le opportunità che le ICT, ed in particolare internet, possono offrire a questi paesi per limitare la povertà ed uscire dall’isolamento culturale, grazie anche agli accordi di partenariato con l’UE.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione La mission del seguente lavoro è quella di stabilire se le ICT possano rappresentare un’opportunità per lo sviluppo turistico dei paesi del Nord Africa. L’intento è quello di affermare se internet possa rappresentare un vantaggio per la valorizzazione di una destinazione turistica, se la rete possa ridurre gli impatti negativi del turismo, e se le interazioni dello spazio turistico virtuale possano influenzare positivamente uno spazio turistico reale. A tal fine ci si è documentati sulla relazione esistente tra prodotto turistico, turismo sostenibile e internet. L’equilibrio interattivo tra gli attori coinvolti in questa rete è facilitato dalla sinergia tra attore pubblico e privato che può portare all’offerta di un prodotto turistico rispondente alla logica della sostenibilità, a cui le ICT e internet possono offrire un valido contributo. La costruzione e il rafforzamento della sinergia tra gli attori della filiera turistica, può essere esercitato attraverso lo strumento di internet solo in presenza di un’adeguata rete infrastrutturale e di un’apertura culturale. Infatti la rete può favorire sia coesione interna sia l’apertura verso l’esterno. Le ICT rappresentano sicuramente il fenomeno qualitativo e quantitativo che ha segnato gli anni duemila. Si può affermare, oggi, di essere nel pieno dell’era dell’informazione, cioè in un periodo nel quale l’informazione stessa rappresenta la risorsa e l’accesso ad essa una chiave di successo in tutti i settori economici. Di conseguenza l’informazione è anche lo strumento di crescita per uscire

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Davide Gallo Contatta »

Composta da 329 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1474 click dal 07/10/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.