Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Liberalizzazione del mercato elettrico: condizioni di fornitura dell’energia elettrica, libero mercato e servizio di maggior tutela

In Italia il processo della liberalizzazione del sistema elettrico, avviato ormai 10 anni fa nel lontano 1999 con il decreto Bersani, è stato recentemente portato a termine nel luglio del 2007 con la possibilità anche per i clienti domestici di potersi scegliere liberamente il proprio fornitore.
I pareri sui benefici apportati dalla liberalizzazione sono diversi e assai contrastanti fra loro:
da un lato la concorrenza viene vista come un metodo per ridurre i costi dell’energia elettrica rispetto ad un servizio completamente regolato, dall’altro, tuttavia, la presenza di situazioni di concentrazione favorisce l’instaurarsi di meccanismi di oligopolio o di cartello finalizzato a tenere alti i prezzi di mercato.
Il presente lavoro si inserisce nel panorama sopra menzionato proponendosi di studiare la struttura del prezzo dell’energia elettrica in un contesto liberalizzato al fine di evidenziare le effettive possibilità di risparmio concesse dalla liberalizzazione. Obiettivo principale è, quindi, evidenziare l’efficienza e l’efficacia della liberalizzazione nel settore dell’energia elettrica, con particolare attenzione all’assetto del servizio di vendita dell’energia elettrica nel quale convivono obblighi di servizio universale, estrinsecati dal legislatore nella maggior tutela, fornitori di ultima istanza, declinati nel servizio di salvaguardia, e mercato liberalizzato.
Il lavoro è organizzato come segue. Dopo questa introduzione,. nel secondo capitolo si è analizzato lo stato dell’arte dal punto di vista legislativo e normativo: nonostante si possa dire che un accettabile livello di indipendenza sia stato ormai raggiunto dal mercato,

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Condizioni di fornitura dell’energia elettrica: libero mercato e servizio di maggior tutela 6 1 Introduzione “Il problema dell'economia di mercato libera è che richiede così tante guardie per farla funzionare.” (Neal Ascherson) In Italia il processo della liberalizzazione del sistema elettrico, avviato ormai 10 anni fa nel lontano 1999 con il decreto Bersani, è stato recentemente portato a termine nel luglio del 2007 con la possibilità anche per i clienti domestici di potersi scegliere liberamente il proprio fornitore. I pareri sui benefici apportati dalla liberalizzazione sono diversi e assai contrastanti fra loro: da un lato la concorrenza viene vista come un metodo per ridurre i costi dell’energia elettrica rispetto ad un servizio completamente regolato, dall’altro, tuttavia, la presenza di situazioni di concentrazione favorisce l’instaurarsi di meccanismi di oligopolio o di cartello finalizzato a tenere alti i prezzi di mercato. Il presente lavoro si inserisce nel panorama sopra menzionato proponendosi di studiare la struttura del prezzo dell’energia elettrica in un contesto liberalizzato al fine di evidenziare le effettive possibilità di risparmio concesse dalla liberalizzazione. Obiettivo principale è, quindi, evidenziare l’efficienza e l’efficacia della liberalizzazione nel settore dell’energia elettrica, con particolare attenzione all’assetto del servizio di vendita dell’energia elettrica nel quale convivono obblighi di servizio universale, estrinsecati dal legislatore nella maggior tutela, fornitori di ultima istanza, declinati nel servizio di salvaguardia, e mercato liberalizzato. Il lavoro è organizzato come segue. Dopo questa introduzione,. nel secondo capitolo si è analizzato lo stato dell’arte dal punto di vista legislativo e normativo: nonostante si possa dire che un accettabile livello di

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesco Paraluppi Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4465 click dal 23/10/2008.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.