Skip to content

[email protected]

Informazioni tesi

  Autore: Ivan Lombardi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Cristina Bosisio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 65

L’elaborato, come il titolo stesso [email protected] suggerisce, propone una tecnica pratica e funzionale di e-learning sotto forma di un blog, accompagnato da elementi di podcast e video-podcast, da applicarsi alla didattica dell’italiano dedicata ai parlanti non nativi di questa lingua; la creazione dello strumento in questione viene descritta nel testo a partire dai fondamenti teorici della disciplina glottodidattica, su cui l’intero progetto poggia le sue basi, sino alla realizzazione definitiva sul Web, nonché alle
riflessioni finali sulle potenzialità e sui limiti intuibili nell’applicazione di un simile strumento all’insegnamento e all’apprendimento linguistico e culturale.
La tesi, dopo un’introduzione studiata per la definizione dei concetti informatici necessari allo sviluppo dell’argomento – e per il riconoscimento del valore del blogcasting nell’atto (glotto)didattico secondo le più accreditate teorie della disciplina, si snoda nella dissertazione delle riflessioni principali, con il riconoscimento degli elementi, umani e artificiali, che rappresentano parte integrante e fondamentale del progetto. Tra le figure umane lo scrivente discetta in particolare intorno all’apprendente, il quale, rivestito del compito di soggetto attivo nel descritto strumento di e-learning e di soggetto collaborativo all’interno dell’area emotiva e relazionale della community che il blogcasting contribuirà a creare, viene definito discente 2.0; non minore spazio viene dedicato alla professionalità dell’e-tutor, non più docente ex alto, bensì riferimento umano per l’apprendente, con funzioni di tecnoeducatore, di costruttore di socialità, di paedagogus, di e-moderator, nonché di valutatore.
Degli elementi informatici di [email protected] si occupa invece la terza sezione dell’elaborato, mirata all’analisi della struttura del blogcast e alla discussione, nonché validazione, delle sue componenti ai fini dell’atto didattico: i post, i (video)-podcast, lo spazio di tutoraggio on-line – esercizi e commenti, e non ultimi i feed RSS. La presentazione e il commento di due esempi completi, pubblicati anche sul (sito del progetto) compongono il quarto capitolo, mentre la parte finale della tesi si concentra sull’analisi di potenzialità e criticità del prodotto finito, da un punto di vista di validità glottodidattica, e all’ipotesi di un’applicazione pratica all’interno di un approccio di blended learning.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 1 INTRODUZIONE: ALCUNI CONCETTI PRELIMINARI Questa dissertazione viene presentata da un titolo poco usuale e volutamente enigmatico, sul quale lo scrivente vorrebbe invitare il lettore a una riflessione più approfondita del colpo d’occhio, sicuramente efficace nel riconoscere un sostrato di carattere informatico, ma forse inadatto a cogliere tutte le sfumature a cui lo stesso titolo vuole rimandare. Per giungere al succitato fine, si ritiene conveniente spendere qualche parola per analizzare singolarmente le parti che lo compongono al fine di mettere in evidenza le tematiche che verranno trattate nel corso dello scritto. Si possono così notare all’interno dell’indirizzo “[email protected]” almeno quattro elementi fondamentali all’analisi: ∞ il blogcasting, che sarà oggetto di analisi principale in questa introduzione sia nelle sue parti costituenti, il blog e il podcasting, sia in quanto integrazione delle due risorse sopra riportate; ∞ @, nel suo significato mutuato dalla posta elettronica di “presso, applicato a”; ∞ l’italiano, nella pregiata veste di oggetto dell’insegnamento, applicato alla nuova tecnologia di quanto sopra; ∞ l2, sigla che viene in questo contesto intesa come «iperonimo di lingua seconda e di lingua straniera, due modalità di avvicinamento alla lingua altra, che […] sono strettamente connesse e possono essere considerate come gli estremi di un continuum tra un processo di acquisizione in una situazione di massima naturalità e un processo di apprendimento in una situazione di massima istituzionalizzazione» 1 . 1 Cfr. Bosisio C., Insegnare italiano L2 oggi: verso un percorso formativo ideale in Cambiaghi B., Milani C., Pontani P. (cur.), Europa plurilingue: comunicazione e didattica. Atti del Convegno internazionale di studi (Milano, 4-5 novembre 2004), Vita e Pensiero, Milano, 2005, p. 204. Una definizione di questo genere rappresenta molto bene un tipo di insegnamento e apprendimento, come quello che verrà descritto, che può essere raggiunto potenzialmente da tutto il mondo tramite il mezzo Internet (estremo dell’italiano come lingua straniera) e che allo stesso momento catapulta il discente nella più fedele realtà della lingua, civiltà e cultura dell’Italia contemporanea (estremo dell’italiano come lingua seconda).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi