Skip to content

La struttura dell'offerta turistica nel salernitano tra potenzialità e vincoli

Informazioni tesi

  Autore: Angelo D'urso
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Angelo D'Urso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

La valorizzazione dell’informazione statistica-turistica-georeferenziata costituisce uno dei principali obiettivi di questa ricerca.
Per la vastità, la complessità e la diversificazione del territorio, comprendente diverse “regioni” storico-geografiche, Salerno è sicuramente una delle provincie più varie d’Italia, ed è proprio la varietà di cui può godere quest’area la principale fonte di attrattiva turistica, ma rappresenta sicuramente anche un fattore di debolezza per quelle realtà in cui non viene gestita adeguatamente e sfruttata al massimo delle sue potenzialità.Uno studio partito dalla realizzazione di una indagine sul campo per censire le attività produttive, commerciali,turistiche,di servizio,fino ad arrivare ai luoghi di aggregazione, i monumenti, le bellezze paesaggistiche, artistiche, culturali e naturali della zona. Si può a ragione etichettare il presente lavoro come sperimentale, una indagine complessiva, da un lato sui dati relativi alle varie attività che operano nel settore “turismo e tempo libero”, realizzato attraverso la costruzione di un database, dall’altro i flussi turistici locali messi a confronto con il trend turistico regionale e nazionale.
L’analisi della turisticità della Provincia è stato l’oggetto di studio e di analisi del lavoro di seguito svolto, il quale ha lo scopo di offrire, attraverso la raccolta e l’analisi di un ampio gruppo di indicatori di carattere economico, territoriale, sociale e culturale, una radiografia ragionata e selettiva delle singole realtà comunali.
Il lavoro è stato suddiviso in tre capitoli.
Il primo di questi fornisce un quadro descrittivo del territorio provinciale che, per scopi di indagine, è stato suddiviso in aree geografiche secondo il criterio della morfologia del territorio; si sono poi esaminati molteplici aspetti (storico, artistico, morfologico, culturale, economico, ecc.) soffermandosi in particolare sul profilo demografico e procedendo ad uno studio approfondito dello stesso, sia a livello macroaggregato dell’area che a livello del singolo comune (grazie all’utilizzo di appositi indicatori statistici come il tasso medio annuo di variazione, l’indice di invecchiamento, di carico sociale, di attività, e di gioventù).
Il secondo capitolo propone un’analisi di grande interesse rispetto alla capacità ricettiva dei comuni in cui si articola il territorio provinciale, suddividendola per tipologia di strutture ed approfondendone lo studio attraverso la costruzione di una serie di indicatori (tasso composto funzione ricettiva (1) e (2), posti letto esercizio, indice di variabilità del tipo di alloggio (1) e (2), camere per esercizio) che permettono di sintetizzare i dati raccolti ottenendo informazioni sicuramente più significative. Inoltre, nello stesso capitolo si è osservato il movimento clienti che caratterizza la provincia, realizzando il confronto, rispetto alla stessa variabile, con le altre province campane.
Il lavoro si chiude con il capitolo terzo che procede alla costruzione, per ogni comune della provincia di Salerno, di un indicatore di turisticità particolarmente significativo: il TII (Tourist Impact Index), e soffermandosi sull’analisi di un caso di grande interesse come quello del Vallo di Diano, di cui sono state osservate caratteristiche, potenzialità, risorse, ma anche problematiche e difficoltà di sviluppo, che da sempre hanno confinato quest’area ai margini della Provincia, per scarsità di contributo in termini economici.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE Una nuova attenzione verso la valorizzazione del territorio anima ormai da diversi anni il dibattito teorico circa l’influenza di tale componente sui risultati economici delle attività imprenditoriali. Questa tendenza, di per sé già particolarmente importante, diventa addirittura cruciale se l’attenzione è orientata al turismo, ovvero “l’ insieme di attività in cui domanda ed offerta interagiscono in funzione di una serie di stimoli fortemente condizionati dalla componente territoriale”. In effetti, chi si appresta ad effettuare studi sul turismo non può perdere di vista il contesto territoriale che intende analizzare. È per questo motivo che la valorizzazione dell’informazione statistica-turistica-georeferenziata costi- tuisce uno dei principali obiettivi di questa ricerca. L’idea della georeferenziazione turistica sottintende un approccio al territorio il più analitico possibile e che si identifica convenzionalmente nel livello di disaggre- gazione comunale. Le potenzialità turistiche di numerose località del territorio italiano, espressioni dell’immenso patrimonio storico, archeologico, artistico e naturalistico, spesso non vengono sfruttate nel modo più adeguato. Tali aree sono di sovente escluse dagli itinerari comunemente percorsi, a causa della mancanza e/o dell’obsolescenza della rete di trasporti o, ancora, per la scarsa presenza di servizi e strutture ricettive.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agronocerino
alberghiera
analisi
cilento
comuni
comunità montana
costiera amalfitana
demografia
indicatori
indice
parco nazionale
piana del sele
prodotti
provincia salerno
ricettività
salernitano
sistema
struttura
territorio
tii
turismo
turista
valle dell'irno
vallo di diano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi