Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Celti

L'intento della mia trattazione è stato, non solo, quello di descrivere gli aspetti caratteristici del popolo dei celti quali, la vita quotidiana, le abitudini, le festività, e la religione( 1 cap.), ma soprattutto quello di rivitalizzare quel corpus di miti e di leggende conservato e custodito, in particolar modo dai Gaelici, i Celti giunti in Irlanda( cap.2). Infine,ho esposto la mia personale realizzazione di un progetto didattico in una classe 4a( 3 cap.) inteso come un "Viaggio nel mondo dei Celti",che ha avuto come fine la conoscenza delle varie componenti della cultura celtica d'Irlanda con la relativa produzione di materiale didattico da poter riutilizzare nella scuola primaria.

Mostra/Nascondi contenuto.
     INTRODUZIONE << Una benedizione diretta a Occidente, da me all’Irlanda, a occidente, verso le cascate melodiose. È lei la madre che ci ha allevato, e, a guardarla, non è certo priva di bellezza. Una benedizione da me all’Irlanda, una terra antica, una Terra di Promesse >>. 1 Quella dei Celti sembra essere una storia segnata dal mistero e dall’immaginazione; è la Storia di quelle genti e di quella cultura che per prima unificò l'Europa e che ancora oggi ne permea anima e spirito con le proprie tradizioni e leggende. Essi rappresentano quel popolo misterioso e affascinante che in larga misura influenzò lo sviluppo dell'Europa, incidendo a tal punto sulla cultura, le tradizioni e le strutture sociali, da poter essere considerato uno degli artefici della "particolarità europea". Il mistero che contraddistingue questo popolo, ruota attorno alle loro origini e alla loro “vita variopinta” assai distante da quella moderna, conservata in segni astratti, in simboli sacri, in una spiritualità naturale e spontanea, che per il valore riconosciuto, da essere una caratteristica diventa l’identità stessa della civiltà celtica. L’interesse verso questo popolo è,oramai, diffusissimo: c’è chi li vede legati ad una spiritualità più vicina alla natura, c’è chi li considera gli ultimi rappresentanti di una tradizione occidentale, e chi, invece, li prende come i primi esponenti di una tradizione che occultamente giunge sino ai giorni nostri, fino a giungere a ritenerli esponenti di un Impero inespresso, ideale.                                                              1 M. FOSS, Miti e leggende dei Celti, Traduzione di P. Meneghelli, Roma, Newton Compton Editori, 1997, p. 8.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Michela Cappiello Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3655 click dal 29/01/2009.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.