Skip to content

Il prelievo d'organi: questioni bioetiche

Informazioni tesi

  Autore: Gennaro Martucci
  Tipo: Tesi di Master
Master in CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN BIOETICA
Anno: 2008
Docente/Relatore: ENRICO LARGHERO
Istituito da: FACOLTA' TEOLOGICA DELL'ITALIA SETTENTRIONALE
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 36

La medicina dei trapianti appare come un luogo pubblico in cui molti soggetti e attori sociali si incontrano, ricercano, vivono attese e orientamenti di un certo valore. La nascita di un corpo e la morte di esso, rischiano di diventare oggetti di interesse, “materiale oggettivabile” su cui esprimere un controllo. Le questioni possono essere ridotte a quelle legate alle tecniche di “espianto”, alla definizione giuridica circa “direttive anticipate” e “silenzio assenso” o alla ricerca per il “controllo del rigetto”. In terapia intensiva è la parola, esplicita, della dichiarazione di morte encefalica che rende “cadavere” e potenziale donatore il paziente. La stessa morte encefalica è, di fatto, “prodotta” nelle Unità di Terapia Intensiva e Rianimazione: non esiste in natura, è frutto della tecnologia che prende qualche tempo alla morte. Quando la morte encefalica viene dichiarata, può essere sentita come deliberata, decisa. Non semplicemente riconosciuta. E, d’altra parte, parametri, criteri e termini di tale riconoscimento sono pur sempre terreni di ricerca, di indagine, di protocollizzazione. Parlare di donazioni significa parlare inevitabilmente di trapianti, poiché i due elementi sono strettamente correlati fra loro da una relazione di mezzo a fine. I trapianti d’organo sono da considerarsi una sfida terapeutica di fronte a patologie altrimenti fatali e vanno intesi come un’attività ad altissima specializzazione ove confluiscono diverse competenze che si integrano fra loro in perfetta armonia: chirurgiche, rianimatorie, infettivologiche,anatomo-patologiche, immuno-farmacologiche, internistiche ma anche tecnico e logistiche. I principi fondamentali della bioetica dei trapianti non possono non derivare dalle grandi aree tecniche, antropologiche e professionali coinvolte nella trapiantologia: la dignità e il valore della vita, la persona, la deontologia dell’equipe medica, la società con la sua cultura, la sperimentazione, la terapeuticità, i costi e la legislazione vigente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 A GAIA… IL PRELIEVO DI ORGANI: QUESTIONI BIOETICHE. 1) Introduzione. Ancor prima di introdurre gli argomenti di discussione sulla tesi, desideravo solo motivare la scelta di questo master in bioetica. Dopo dieci anni di lavoro nell’assistenza infermieristica in rianimazione, ho maturato la necessità di approfondire determinati argomenti. Durante l’attività lavorativa,non si ha mai il tempo di discutere o semplicemente confrontarsi perché ci si lascia trasportare dalla rapidità degli eventi e, successivamente, subentra la stanchezza fisica e mentale. La malattia, la sofferenza, la morte e il lutto, sono alcuni degli eventi che si verificano quotidianamente in tutti i reparti. E’ molto raro che si abbiano subito le idee chiare,anzi, in genere prevale uno stato di confusione. C’è bisogno pertanto, di tempo e di riflessione per rielaborare psicologicamente tutte le informazioni ricevute. Il master in bioetica mi ha dato infatti, la possibilità di approfondire e di riflettere su diverse tematiche, le quali sono i fondamenti della bioetica, le problematiche sulla vita che nasce e la vita che invece volge al termine. Come infermiere del Coordinamento Locale Attività di Prelievo Organi e Tessuti dell’A.S.L. TO 2 “San Giovanni Bosco”, ho scelto di approfondire il tema sul prelievo di organi e tessuti prendendo in esame sia l’aspetto scientifico del fenomeno empirico, sia le implicanze bioetiche che ad esso sono connesse. Difficilmente le questioni trattate potranno avere una soluzione univoca e generalizzabile,al contrario, ciascuno vi potrà dare risposta sulla base dei propri valori e delle proprie convinzioni. Dopo una breve introduzione, inizierò a parlare dei princìpi che sono alla base della bioetica dei trapianti. Successivamente prenderò in considerazione i quattro princìpi che regolano e sono i fondamenti di una bioetica medica. Senza entrare troppo nello specifico, dedicherò anche parte della tesi all’organizzazione del coordinamento prelievo di organi e tessuti in Italia per dimostrare come funziona la “macchina” all’interno di un sistema. Il tema del consenso al prelievo è uno dei più discussi; esiste il rischio che il termine “donazione” venga utilizzato con un’espressione impropria, che copra ben altri intendimenti, quindi ho cercato di definire le varie forme di consenso. Il settimo capitolo approfondirà il tema dell’accertamento della morte mentre, il capitolo ottavo, curerà gli aspetti psicologici nelle persone trapiantate. Il lutto ed il consenso al prelievo sono percorsi molto delicati, e saranno descritti nel nono capitolo. La

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

a.i.r.t.2007
aspetti psicologici pazienti trapiantati
bioethics
bioetica
brain death
lutto e consenso
morte cerebrale
organ removal
prelievi d'organo
trapianti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi