Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione delle imprese cruise ferry: il caso Grimaldi Group

La crescente globalizzazione dell’economia ha sviluppato in maniera esponenziale tutte le direttrici di traffico riguardanti il trasporto sia di merci che di persone. In seguito a ciò e ai mutamenti degli assetti politici di numerose nazioni dell’Europa Centrale e Orientale, il Mediterraneo, e di conseguenza, l’Italia sono divenuti nuovamente centro di flussi importanti del traffico di merci e passeggeri.
Dal punto di vista geografico, la penisola italiana si trova, infatti, al crocevia di tre grandi direttrici di collegamento mondiali: la direttrice est-ovest, dai Balcani e dall’Europa Orientale verso l’Europa occidentale e la penisola iberica; la direttrice nord-sud tra l’Europa meridionale e centrale, il nord Africa e i paesi del vicino Medio Oriente; la direttrice est-ovest che, attraverso Suez e il mediterraneo collega l’Estremo Oriente con l’Europa occidentale.
In questo mutato contesto economico-politico si cercherà di trovare le radici dei meccanismi aziendali delle imprese che gestiscono servizi ferry e cruise ferry, in particolare l’elaborato di tesi in questione si svilupperà in un discorso, per così dire, a “scatole cinesi”. Sarà, infatti, necessario fornire dapprima la più ampia delucidazione circa il settore dell’armamento italiano.
Quindi l’argomento verrà articolato analizzando le varie dimensioni organizzative dell’odierna marina mercantile italiana, entrando specificamente nell’ambito di trattazione e osservando in maniera ravvicinata il settore dei servizi ferry e cruise ferry, grazie anche all’esperienza aziendale offerta dal Grimaldi Group Genova.
L’occasione di lavorare presso questo grande gruppo armatoriale ha permesso, infatti, un’analisi abbastanza dettagliata degli operatori nazionali e delle aree geografiche servite dalle imprese che svolgono servizi ferry e cruise ferry. Inoltre in maniera particolare si affronterà il tema della funzione della comunicazione aziendale, con riferimento alle imprese armatoriali, e quindi saranno illustrati gli organi e gli strumenti utilizzati nelle moderne compagnie di navigazione per sviluppare e regolamentare politiche di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane. Infatti, organizzare il lavoro nelle imprese commerciali moderne è sicuramente l’esigenza primaria di qualunque management. La programmazione, il coordinamento e il controllo restano gli strumenti più efficaci per raggiungere gli obiettivi di massima efficienza ed efficacia di ogni impresa, ed è comunque fuor di dubbio che le performance di alto livello si basano in ultima analisi sugli uomini che lavorano all’interno dell’azienda.
Principi di management, procedure e sistemi giusti giocano un ruolo fondamentale, ma le capacità che creano il vantaggio competitivo sono negli uomini, con la loro specializzazione, disciplina, motivazione, capacità di risolvere problemi e di apprendere. Ciò è ancor più vero per le imprese di trasporto via mare che operano in una realtà commerciale caratterizzata dall’esigenza di organizzare il lavoro dei propri dipendenti in relazione ai rapidi e frequenti mutamenti dei mercati marittimi, avendo sempre bene presente la peculiarità del lavoro marittimo dove l’ambiente di lavoro diventa anche quello dove il lavoratore vive. La capacità di far fronte alle mutate condizioni esterne si acquista solo con l’apprendimento, e l’organizzazione apprende attraverso le persone che la compongono, attraverso la comprensione dei meccanismi di attivazione dell’apprendimento e delle modalità di socializzazione e condivisione dei contenuti.
Perché un’organizzazione possa essere efficiente la sua velocità di apprendimento deve quindi essere quanto meno uguale alla velocità dei cambiamenti del suo ambiente esterno, e questo si ottiene elaborando informazioni che modificano la gamma dei comportamenti potenziali dell’azienda.

Mostra/Nascondi contenuto.
VI

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stanislao Marrazzo Contatta »

Composta da 197 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2869 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.