Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Gestione Integrata del Rischio in un'azienda quotata. Applicazione pratica della metodologia Enterprise wide Risk Management (ERM)

La creazione di valore per i propri stakeholder è l’obiettivo fondamentale per qualsiasi organizzazione profit o non profit. Infatti, secondo la concezione di impresa propria della corporate social responsibility (CSR), solo soddisfando le attese di tutti i soggetti che orbitano intorno al sistema azienda è possibile sopravvivere e svilupparsi sul mercato.
L’azienda, quindi, si dà una mission, stabilisce degli obiettivi (strategici e correlati) e cerca di perseguirli creando un’organizzazione, dandosi delle regole e svolgendo delle attività.
Nonostante ciò, non essendo l’azienda una realtà avulsa dal contesto in cui opera, eventuali mutamenti del sistema normativo e, più in generale, eventi di origine esterna (la globalizzazione, i mutamenti tecnologici, i cambiamenti nei mercati…), possono determinare condizioni di incertezza, limitando la creazione di valore per gli stakeholder.
In tale ottica fondamentale diviene l'attività di gestione dei rischi aziendali, intesa come il complesso delle azioni che il management deve intraprendere per la gestione e la mitigazione delle condizioni di incertezza, che se non adeguatamente fronteggiate possono ritardare/impedire il raggiungimento degli obiettivi aziendali.
La capacità di gestire il rischio assume, dunque, un valore strategico per le aziende e gli azionisti ed il management delle società leader sono sempre più consapevoli dell'importanza che riveste nella creazione di valore.
I rischi spesso interpretati soltanto nella loro accezione negativa, ovvero come minacce da evitare, se adeguatamente gestiti, possono trasformarsi in opportunità da cogliere.
Questo comporta la necessità di identificarli chiaramente, di valutare la probabilità che essi si verifichino ed il loro impatto potenziale sull'azienda, attraverso un monitoraggio continuo che ne consenta una gestione dinamica (sviluppata nel tempo).
In tal modo i rischi possono creare opportunità, quindi valore e ricchezza per gli stakeholder.
La questione fondamentale diviene, dunque, quella di trovare il modo di gestire i rischi e ricavarne valore.
Il lavoro di tesi "La Gestione Integrata del Rischio in un'azienda quotata. Applicazione pratica della metodologia Enterprise wide Risk Management (ERM)" che viene presentato si pone quale principale obiettivo quello di descrivere gli step fondamentali del processo ERM ai fini della gestione dei rischi nonchè la loro concreta applicazione nell'esperienza operativa di un'azienda quotata tra le Blue Chips di Borsa Italiana.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Prefazione L’obiettivo fondamentale per qualsiasi organizzazione è la creazione di valore per gli stakeholder, infatti solo soddisfando le attese di tutti i soggetti che orbitano intorno al sistema azienda è possibile sopravvivere e svilupparsi sul mercato. L’azienda si dà una mission, stabilisce degli obiettivi (strategici e correlati) e cerca di perseguirli creando un’organizzazione, dandosi delle regole e svolgendo delle attività. Secondo tale prospettiva, l’azienda, nell’ottica del trade off finanziario rischio/rendimento dovrà contrattare con i propri stakeholder non solo gli obiettivi in termini di creazione del valore e distribuzione della ricchezza, ma anche il livello di rischio accettabile. L’azienda non è una realtà avulsa dal contesto in cui opera, ma è ad esso strettamente legata. Di conseguenza i continui mutamenti del sistema normativo e, più in generale, eventi di origine esterna (la globalizzazione, i mutamenti tecnologici, i cambiamenti nei mercati…), possono determinare condizioni di incertezza, limitando la creazione di valore per gli stakeholder. In tale ottica, lo scopo del Management aziendale è la determinazione delle azioni da intraprendere per la gestione e la mitigazione delle condizioni di incertezza, che se non

Tesi di Master

Autore: Ciro De Vivo Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3314 click dal 10/03/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.