Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti psichiatrici negli scritti di Garcia Marquez

La mia tesi mette a confronto le opere letterarie del premio Nobel Garcia Marquez, in particolare "Cent'anni di solitudine", con disturbi mentali di interesse psichiatrico. Vi sono infatti interessanti analogie con le modalità dell'autore nel definire la perdita di contatto con il reale ed il concetto di "psicosi". La definizione dei disturbi psicotici è stata ulteriormente approfondita concentrando l'attenzione sulle diverse interpretazioni di essi che si sono susseguite storicamente; sono stati analizzati da un punto di vista psichiatrico, psicoanalitico, fenomenologico-esistenziale e sistemico fino a giungere all'attuale interpretazione di allucinazioni e deliri. Inoltre lo scrittore attribuisce alla memoria tanto valore da dedicarle una vera e propria patologia: la "malattia dell'insonnia"; in tal modo sottolinea la gravità della sua perdita. Le caratteristiche attribuite ad essa ci conducono alla descrizione del deterioramento cognitivo causato dalla sindrome demenziale. Sono stati esaminati gli elementi che la caratterizzano, nonchè l'approccio pedagogico ai disturbi comportamentali che ne conseguono. Confrontando il punto di vista dell'autore con le fondamentali nozioni mediche sull'argomento, non possiamo che sorprenderci delle numerose analogie esistenti, comprendendo come dietro elementi fantastici presenti nelle sue creazioni, si nasconda la realtà.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Con il presente lavoro si sono analizzate la vita e le opere del giornalista e scrittore Gabriel Garcia Marquez, cogliendone alcuni aspetti interessanti. Importante evidenziare come abbia trovato, attraverso un uso creativo della narrazione, un senso personale e soggettivo da attribuire ai cambiamenti che stava vivendo. Proprio seguendo l’evoluzione di G.Garci a Marquez, come uomo e conseguentemente come scrittore, emergono elementi di rilievo nella costruzione del proprio sé e la formazione della sua identità. Fattori che hanno determinato, nel 1982, la consegna del premio Nobel per la letteratura perché, trovando sé stesso, è riuscito a combinare nelle sue creazioni letterarie il fantastico ed il reale, costruendo un mondo che, tra immaginazione e realtà, riflette la vita e i conflitti del continente a cui appartiene: l’America Latina. Un ruolo essenziale spetta al riconoscimento delle proprie radici culturali e della possibilità di poter modificare una realtà, connotata negativamente, attraverso la scrittura. Le sue opere letterarie gli permettono una condivisione umana del percorso da lui svolto. I

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Elena Impellizzeri Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1016 click dal 03/04/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.