Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Terza Globalizzazione: cosa sta avvenendo nei paesi e nelle imprese

La globalizzazione è uno dei temi più discussi e controversi dell’ultimo decennio.
Alle volte si pensa erroneamente che questa rappresenti un fenomeno nuovo per l’umanità, ma non è così. Nell’ambito dello sviluppo economico moderno, che ha origine nella prima rivoluzione industriale, si sono succedute già due globalizzazioni, quella attuale è la terza...

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione La globalizzazione è uno dei temi più discussi e controversi dell’ultimo decennio. Alle volte si pensa erroneamente che questa rappresenti un fenomeno nuovo per l’umanità, ma non è così. La globalizzazione è un fenomeno economico e attiene all’integrazione dei mercati internazionali dei beni e servizi, dei capitali e del lavoro. Quella che stiamo vivendo attualmente non è la prima globalizzazione che il mondo abbia conosciuto. Nell’ambito dello sviluppo economico moderno, che ha origine nella prima rivoluzione industriale, si sono succedute già due globalizzazioni, quella attuale è la terza. Comun denominatore di tutte e tre le fasi di integrazione economica internazionale è l’incremento di alcune delle seguenti componenti: 1. Flusso di beni e servizi, misurato dal rapporto tra la somma di importazioni ed esportazioni con il Pil o Pil pro capite. 2. Flusso di capitali, misurato dal rapporto tra la somma degli investimenti di portafoglio e IDE in entrata ed uscita e il Pil o Pil pro capite. 3. Flusso della manodopera, misurato attraverso lo studio dei flussi netti migratori, o dei flussi in ingresso e uscita dai paesi, in rapporto alla popolazione. 4. Estensione spaziale e settoriale della tecnologia, misurato in termini di flussi internazionali di ricerca e sviluppo, o attraverso la proporzione/tasso d’incremento della popolazione che usa particolari invenzioni (ad es. mezzi di trasporto a vapore, telefono, computer). Con la globalizzazione le economie nazionali tendono ad integrarsi sempre più, arrivando alla creazione di un mercato unico mondiale, che comporta una tendenza all’identità in tutti i paesi dei prezzi dei prodotti, dei salari per lo stesso tipo di lavoro, e dei tassi d’interesse in funzione dei diversi livelli di rischio. La globalizzazione mette in comunicazione le economie e fa sì che “al pari di un sistema idrico di vasi comunicanti, i prezzi dei fattori produttivi e i rendimenti tenderanno ad equalizzarsi” 1 ovunque. 1 Gozzini G., Le migrazioni di ieri e di oggi – una storia comparata, Milano, Bruno Mondadori, 2005, pag.105 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Livio Donis Contatta »

Composta da 310 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3199 click dal 04/06/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.