Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

PMI e importazione: un modello sinergico

Negli ultimi venti anni, in Italia, il mercato dell’importazione è diventato una solida realtà appartenente ai più disparati settori merceologici.
I soggetti coinvolti da questo importante cambiamento sono tutti gli “attori” del mercato. Cominciando dall’importatore, per passare alla Grande Distribuzione Organizzata, ed arrivare alle piccole realtà imprenditoriali e al consumatore stesso.
Si tratta di un enorme cambiamento per il mercato. Cambiamento che porta in sé una ristrutturazione dei tratti salienti dell’attività del commercio, coinvolgendo gli aspetti focali del prodotto (produzione, qualità, prezzo), e le realtà commerciali, che entrano in gioco su scale di produzione e vendita completamente diverse.
Questo lavoro intende essere testimone discreto di una esperienza vissuta all’interno di un’azienda leader dell’import-export (Magic Sun S.a.s.) e di realtà imprenditoriali ad essa collegata (Gruppo Casa Italia, RI.CA. Distribuzione, Unipam, Eurospin Italia – Spesa Intelligente) che offrono, ognuna nel suo specifico ambito, l’esemplificazione del cambiamento del mercato e del sistema stesso di importazione, con l’annessa crescita concorrenziale, analizzando la Cina come paese di esportazione e l’Italia come paese importatore nel settore merceologico degli articoli rivolti all’utilizzo domestico (comunemente denominati “casalinghi”) e del giocattolo, studiando quali siano le procedure e le dinamiche tra i soggetti coinvolti nel sistema (esportatore – importatore – wholesaler/retailer) e le innovazioni di approccio al mercato internazionale, dettate dai meccanismi del Marketing B2B (Business to Business – operazioni di marketing tra realtà imprenditoriali).
All’interno di questa analisi sarà dedicata particolare attenzione alla Grande Distribuzione Organizzata, formata dalle giganti catene commerciali che hanno di fatto monopolizzato il mercato con innovativi sistemi di vendita, scatenando una vera e propria “battaglia del prezzo” e trascinando la realtà delle PMI (Piccole e Medie Imprese) in un cambiamento obbligato nel sistema di conduzione aziendale.
L’obiettivo finale è analizzare e valutare come sia possibile creare un ambiente sinergico tra realtà aziendali di piccole e medie dimensioni che solitamente agiscono in un clima di concorrenza. Valutare i possibili esiti di un lavoro collettivo guidato da uno scopo comune, con il quale contrastare l’imponenza della Grande Distribuzione Organizzata.

Non è pretesa di questo studio esaurire l’argomento nelle pagine a seguire.
Esiste solo l’intima certezza che l’esperienza universitaria vissuta in modo contemporaneo all’impiego professionale, abbiano offerto la possibilità di affrontare con ricettività le teorie apprese accademicamente.
Applicando lo studio in modo quotidiano al vissuto aziendale, è semplice giungere alla consapevolezza che ricerca e professione viaggino sul medesimo binario e offrano la possibilità di guardare con occhio critico alla professionalità che si desidera ottenere durante il proprio personale percorso di studi.
In queste pagine si cerca, dunque, di testimoniare una piccola realtà, valutata in base agli insegnamenti ricevuto nell’uno e nell’altro campo.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Negli ultimi venti anni, in Italia, il mercato dell’importazione è diventato una solida realtà appartenente ai più disparati settori merceologici. I soggetti coinvolti da questo importante cambiamento sono tutti gli “attori” del mercato. Cominciando dall’importatore, per passare alla Grande Distribuzione Organizzata, ed arrivare alle piccole realtà imprenditoriali e al consumatore stesso. Si tratta di un enorme cambiamento per il mercato. Cambiamento che porta in sé una ristrutturazione dei tratti salienti dell’attività del commercio, coinvolgendo gli aspetti focali del prodotto (produzione, qualità, prezzo), e le realtà commerciali, che entrano in gioco su scale di produzione e vendita completamente diverse. Questo lavoro intende essere testimone discreto di una esperienza vissuta all’interno di un’azienda leader dell’import- export (Magic Sun S.a.s.) e di realtà imprenditoriali ad essa collegata (Gruppo Casa Italia, RI.CA. Distribuzione, Unipam, Eurospin Italia – Spesa Intelligente) che offrono, ognuna nel suo specifico ambito, l’esemplificazione del cambiamento del mercato e del sistema stesso di importazione, con l’annessa crescita concorrenziale, analizzando la Cina come paese di esportazione e l’Italia come paese importatore nel settore merceologico degli articoli rivolti all’utilizzo domestico (comunemente denominati “casalinghi”) e del giocattolo, studiando quali siano le procedure e le dinamiche tra i soggetti coinvolti nel sistema (esportatore – importatore – wholesaler/retailer) e le innovazioni di approccio al mercato internazionale, dettate dai meccanismi del Marketing B2B (Business to Business – operazioni di marketing tra realtà imprenditoriali).

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Giulia Carponi Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1214 click dal 23/06/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.