Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunità sikh di Montichiari. Autorappresentazione e raffigurazione del contesto immigratorio

La ricerca si propone di indagare la condizione dei migranti sikh all'interno del Comune di Montichiari, dove, come in gran parte della zona padana hanno trovato impiego come mungitori. La ricerca sul campo, di stampo antropologico, si è attuata tramite interviste di gruppo, realizzate nei luoghi di socializzazione di questa comunità. Questa breve ricerca ne rintraccia il percorso migratorio, l'attuale condizione e le aspettative relative alla migrazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione In questo lavoro mi sono occupata della comunit di indiani sikh presenti nel comune di Montichiari, in provincia di Brescia. Si tratta di una comunit numerosa, ma pressochØ invisibile a causa della professione e della sistemazione abitativa di molti di loro. Uno dei miei obiettivi Ł proprio quello di dare visibilit a questa comunit , sondandone la condizione lavorativa, il progetto migratorio, la percezione del contesto locale in cui sono immersi; il tutto cercando di evitare il rischio di etnicizzazione, processo di cui questa comunit Ł spesso oggetto, non solo nella percezione degli altri abitanti, ma anche nella stampa locale e nazionale. I Sikh immigrati in Pianura Padana, e nello specifico a Montichiari, si occupano principalmente della mungitura del bestiame da latte. Questa attivit Ł stata messa in relazione dalla stampa con l’appartenenza etnica dei Sikh che, in quanto indiani sarebbero particolarmente attenti alla cura delle vacche, animali sacri e oggetto di venerazione. In realt , la scelta della professione Ł dipesa dal mercato del lavoro, e non dalle predisposizioni etniche sikh. Non tutti i Sikh presenti a Montichiari si occupano della mungitura; una componente minoritaria ma non trascurabile della comunit ha trovato impiego nelle fabbriche della z ona. A parte una breve ricerca di Cominelli e Ziliani sul contributo fornito dai lavoratori immigrati all’economia bresciana nel settore primario, in cui si accenna alla presenza di lavoratori indiani (Cominelli Ziliani, 2000), non esistono contributi specifici sui Sikh stanziati nella provincia di Brescia. Vi Ł invece una ricerca sociologica, risalente al 2002, sugli immigrati sikh nel cremonese (Provincia di Cremona, 2002). In virtø della prossimit geografica, delle similarit a liv ello economico e delle caratteristiche del settore agricolo, il caso cremonese si pu assi milare a quello bresciano. Nel lavoro che ho effettuato, infatti, ho potuto trovare numerose convergenze con gli

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Panozzo Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1578 click dal 15/07/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.