Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Reti sociali online e comunità virtuali

La domanda che ha ispirato questo studio riguarda la possibilità di racchiudere le reti sociali online all'interno del concetto di comunità.
Nel primo capitolo abbiamo presentato alcune definizioni classiche di comunità, ripercorrendo in sintesi il pensiero di Tönnies, Durkheim, Weber e Parsons.
Abbiamo potuto rinvenire alcuni tratti comunitari nelle reti sociali online come il sentire comune, il senso di appartenenza al gruppo, la coesione e la vicinanza spirituale, la condivisione di interessi, di un comune linguaggio, di codici di comportamento riconosciuti dai membri.
Allo scopo di comprendere le tipicità delle comunità virtuali, nel secondo e nel terzo capitolo un riferimento essenziale sono stati gli studi di Barry Wellman.
Il contributo di questo autore ci ha permesso di presentare il concetto di personal communities networks e la sua relazione con le comunità virtuali.
Nel corso dell'analisi abbiamo tentato di descrivere le comunità virtuali e in particolare le reti sociali online soffermandoci sulle ragioni per cui l'individuo si rivolge a questo mezzo di comunicazione.
Nel quarto capitolo abbiamo presentato il dibattito in corso nella sociologia a proposito di una possibile influenza negativa o positiva di Internet sulla realtà comunitaria. mNel corso del quinto capitolo sono state delineate le caratteristiche delle relazioni che si svolgono online.
Nell'ultimo capitolo infine è stato presentato il caso esemplare di Facebook, una rete sociale online che si distingue da un lato per la sua vasta diffusione e dall'altro per la presenza al suo interno di molti dei tratti comunitari precedentemente analizzati. Questo social network è stato studiato in relazione alla formazione di capitale sociale.
In conclusione si sono presentate le ragioni che ci permettono di sostenere come le comunità virtuali e le reti sociali online possano rientrare in un nuovo concetto di comunità caratterizzato dall'aspetto reticolare e aspaziale e dall'affermarsi dell'individualismo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione  L'obiettivo di questa tesi  è verificare se sia possibile racchiudere le reti sociali online   all'interno del concetto di comunit à. Diversi autori si sono interessati alla comprensione   dei fenomeni legati al mondo virtuale. Partendo dall'analisi dei testi elaborati da questi   autori ci siamo posti l'obiettivo di indagare le caratteristiche delle reti sociali online allo   scopo di definire se esse possano o meno rientrare nel concetto di comunit à. Emergono   due   tendenze   contrapposte   nel   dibattito   che   riguarda   le   reti   online.   Ad   esagerati ottimismi che vedono le interazioni online come esempi utopici di relazioni   fortemente   supportive,   si   contrappongono   eccessivi   pessimismi   di   coloro   che   le   considerano forze distruttrici della comunit à reale.  La   nostra   riflessione   cerca   di   distanziarsi   da   queste   due   posizioni   estreme.   La   comunicazione virtuale  è un ulteriore mezzo di interazione che abbiamo a disposizione,   caratteristico dell'epoca della globalizzazione, nella quale lo spazio e il tempo sono   dilatati e la vicinanza nelle relazioni non pu ò pi ù essere determinata dalla collocazione   territoriale.  In un contesto caratterizzato da grande mobilit à residenziale e lavorativa e da continui   flussi migratori le reti sociali online sono un medium che facilita il mantenimento di   rapporti anche a grandi distanze.  Per comprendere se le reti sociali online possano definirsi comunit à, non possiamo   prescindere da una definizione stessa di comunit à che si basi sui contributi dei classici   della sociologia. Per far questo, nel primo capitolo abbiamo presentato sinteticamente il   contributo di T önnies, Durkheim, Weber e Parsons. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Sociali

Autore: Lidia Salvatori Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9225 click dal 11/07/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.