Skip to content

Da Airport'70 a The Terminal. L'aeroporto raccontato dal cinema

Informazioni tesi

  Autore: Viviana Bruno
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione d'impresa
  Relatore: Lucilla Rami Ceci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 180

Gli aeroporti stanno evolvendo in maniera molto rapida e si stanno affermando come i complessi più emblematici di questo scorcio di millennio. Per indagare ed interpretare questo fenomeno ho condotto un’analisi visuale su due testi filmici: Airport ’70 di George Seaton e The Terminal di Steven Spielberg. Queste due pellicole, apparse nelle sale cinematografiche a trent’anni di distanza l’una dall’altra, utilizzano entrambe l’aeroporto come location per lo svolgimento delle proprie vicende. Nella mia analisi esse costituiscono una fonte fondamentale di dati e di informazioni utili sul modo di concepire e intendere l’aeroporto nei contesti sociali in cui si sono sviluppate. I due prodotti cinematografici raccontano un aeroporto molto diverso. In Airport ’70 i personaggi si muovono in un’aerostazione grigia e anonima in cui risaltano solo le insegne delle compagnie aeree. Seaton veicola quindi l’immagine dell’aeroporto concepito come un mero luogo di transito in cui si resta solamente il tempo necessario per disbrigare le procedure di imbarco e sbarco. Nel film di Spielberg l’aeroporto è invece un luogo dall’uso e dalle funzioni molto più ampie. Esso diventa un luogo da vivere. Un ambiente in cui si può sostare e addirittura vivere come fa il protagonista del film impersonato da Tom Hanks.
Il JF Kennedy, l’aeroporto in cui è ambientato il film di Spielberg, diventa così emblema dell’aerostazione moderna. Questa viene progettata con l’idea di creare un ambiente seduttivo e stimolante per i passeggeri. Infatti accanto alle tradizionali funzioni aeroportuali, in esso si assiste allo sviluppo di centri commerciali, centri congressi, punti di ristoro, spazi espositivi e culturali, luoghi di culto, uffici pubblici che trasformano il tradizionale tempo interstiziale dell’attesa del volo in un momento piacevole ed utile per utenti e consumatori. Così l’aeroporto anche per via della grande quantità di persone che si trovano al suo interno e che creano una densità sociale simile a quella che si trova in molti centri delle grandi città, ha raggiunto una tale importanza da essere considerato uno spazio a sé stante assimilabile ad una vera e propria città.
Dai due film emerge non solo una differente concezione dell’aeroporto ma anche il fatto che questo luogo riflette e concentra in sé, come in un microuniverso, i caratteri propri della società e della cultura cui appartiene. L’aeroporto diviene quindi un luogo privilegiato per riflettere sulla società post-moderna e sui nuovi interessanti fenomeni che la caratterizzano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 Introduzione Gli aeroporti stanno evolvendo in maniera molto rapida e si stanno affermando come i complessi più emblematici di questo scorcio di millennio. Infatti dopo anni di sperimentazioni, l’aeroporto ha raggiunto una tale importanza da essere considerato uno spazio a sé stante che rivaleggia con il centro della città, dalla quale ha ereditato una moltitudine di attività e modi di vivere la socialità. Esso non è più considerato, quindi, un semplice luogo di transito, ma diventa un luogo da vivere, un luogo cioè dove è piacevole sostare e in cui, paradossalmente si può andare anche senza la necessità di dover prendere un aereo. Nella mia tesi, attraverso una ricerca analitica sviluppata sul confronto di due testi filmici che usano l’aeroporto come location per lo svolgimento delle proprie vicende, vado a mettere in

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

11 settembre
aeroporto
airport sleepers
attraversamenti
bauman: società post-moderna
cinema
città
città temporanea
frequent flyers
globalizzazione
kasarda: aerotropolis
luogo del consumo
luogo di transito/luogo del vissuto /
marc augé: non luoghi
residential feeling, potere, gerarchia
riti quotidiani
seaton: airport '70
shopping
shopping mall
società mobile
spazio interstiziale
spielberg: theterminal
superluoghi
travel retailing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi