Skip to content

La violenza sessuale: una rassegna su autori e vittime

Informazioni tesi

  Autore: Valeria Bruni
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Chiara Volpato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 209

In questo lavoro ho cercato di dare una panoramica generale sulla violenza sessuale, osservandola da diverse angolazioni.
Nella prima parte, oltre a tentare di dare una definizione del concetto di stupro, mi sono sforzata di sottolinearne il distacco dalle parafilie. Sono, poi, passata ad esaminare l’argomento da un punto di vista storico-legislativo e sociale. In seguito, ho studiato il tutto da un’angolazione statistica, che consente di vedere come quello della violenza sessuale sia un fenomeno molto ampio, che colpisce soprattutto donne giovani e la cui conoscenza è molto influenzata dal numero oscuro. Infine ho trattato anche della violenza sessuale al femminile, quella, cioè, agita dalle donne, anche se in maniera piuttosto superficiale a causa della scarsità dei dati.
Nella seconda parte del lavoro ho posto l’attenzione sugli autori dei delitti sessuali. Innanzitutto ho preso in considerazione quelle teorie che cercano di spiegare le cause e le motivazioni che portano al compimento di quest’atto; in un secondo momento, sono arrivata a considerare l’importanza dell’uso e dell’abuso di alcool e droghe in questi soggetti. In seguito ho illustrato alcuni tra più noti tentativi di classificazione degli abusatori e delle metodologie di trattamento.
Infine, nella terza parte, ho studiato la vittima e la valutazione del danno psichico da lei subito. Sono partita da una digressione sulla vittimologia, per arrivare a presentare le modalità attraverso le quali può essere applicata allo studio delle violenze sessuali: approccio attribuzionale alle vittime di violenza sessuale, predisposizioni vittimogene specifiche e differenziazione tra vittime primarie e vittime secondarie.
La vittimologia si occupa, inoltre, delle conseguenze che la violenza subita ha sulle vittime, che si diversificano a seconda del soggetto. A questo riguardo si è potuto notare come esista una risposta comune a molte vittime che, nonostante sia stata identificata in modi diversi e con nomi diversi, è assimilabile al Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD).
Per la valutazione del danno psichico aumentano i problemi, soprattutto a causa del fatto che non vi è ancora una precisa definizione di questo concetto. Altri problemi sono, invece, legati alla valutazione in sé e per sé, poiché per attuarla bisogna rispondere a tre domande (cosa che, qui, ho cercato di fare): 1) quando va effettuata la valutazione?; 2) chi deve effettuare la valutazione?; 3) come deve essere effettuata la valutazione?.
Infine, come ultima parte, ho inserito una ricerca d’archivio eseguita da me su alcuni dati presenti negli archivi dell’Istituto di Medicina Legale e delle Assicurazioni di Milano, prendendo in esame un totale di 55 casi e giungendo pressoché alle stesse conclusioni delle altre ricerche fatte su ampia scala (anche se, comunque, la validità delle due tipologie di ricerche non è equiparabile).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 LA VIOLENZA SESSUALE Capitolo 1 INTRODUZIONE Nonostante l’emancipazione ed i passi avanti fatti dal mondo femminile nel corso della storia, ci sono (e ci saranno) sempre delle situazioni di sottomissione. Ed una di queste è rappresentata dagli abusi sessuali attuati contro le donne. Alla Conferenza di Pechino del 1995 si è trattato di questo argomento, in uno spazio intitolato “La violenza contro le donne”: <<L'espressione "violenza contro le donne" significa qualsiasi atto di violenza contro le donne che provoca, o potrebbe provocare, un danno fisico, sessuale o psicologico o una sofferenza alle donne, incluse le minacce di compiere tali atti, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà, che si verifichino in pubblico o in privato. Pertanto, la violenza contro le donne comprende ma non si limita esclusivamente a: • violenza fisica, sessuale e psicologica nell'ambito della famiglia, incluse le percosse, l'abuso sessuale delle bambine […], la violenza derivante da cause legate all'eredità, lo stupro coniugale, la mutilazione genitale femminile e altre pratiche tradizionali che arrecano danno alle donne, la violenza extra-coniugale e la violenza derivante dallo sfruttamento; • violenza fisica, sessuale e psicologica che si verifica nella comunità, inclusi lo stupro, l'abuso sessuale, la molestia sessuale, e l'intimidazione sul posto di lavoro, nelle istituzioni educative e altrove, lo sfruttamento e la prostituzione forzata; • violenza fisica, sessuale e psicologica perpetrata e tollerata dallo Stato, ovunque essa si verifichi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

autori stupro
autori violenza sessuale
donne vittime violenza
stupro
violenza sessuale
violenze sessuali
vittima di violenza sessuale
vittima stupro
vittimologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi