Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Triage Psichiatrico Territoriale (TPT): valutazione epidemiologica longitudinale delle urgenze nei Centri Psico Sociali

Nei servizi territoriali del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, fino al 2005 si è potuta notare la presenza di una eterogenea risposta degli infermieri ai bisogni “urgenti” di assistenza delle persone affette da disturbo psichico.
Dato il problema palese della mancanza di omogeneità nell’individuazione e descrizione del fenomeno ci si è proposto di studiare uno strumento utile prefiggendosi l’obiettivo di pensare ed elaborare una scheda di valutazione delle urgenze.
In seguito ad un’attenta ricerca bibliografica, nello stesso anno, vista la mancanza sul territorio nazionale di uno strumento adatto, viene elaborata una scheda di valutazione dell’urgenza all’ingresso, denominata Scheda di Triage Psichiatrico Territoriale (TPT), ispirata ad un’analoga scheda in uso in Australia (la Mental Health Triage Scale, MHTS).
Ma, prima ancora di predisporre uno strumento per giungere a tale obiettivo (per il quale si lavorerà in un successivo periodo e che seguirà un proprio percorso di sperimentazione e validazione) è stato necessario procedere ad una valutazione epidemiologica, di tipo longitudinale, delle urgenze, ovvero una misurazione dei vari aspetti che compongono il fenomeno.
In questo studio epidemiologico abbiamo analizzato, in particolare, le fasce orarie e i giorni della settimana di maggior accesso in urgenza, le patologie (secondo il DSM-IV), sesso ed età delle persone che accedono in urgenza ai servizi e l’esito dell’intervento specifico.
La scheda è stata utilizzata su tutte le persone con disagio psichico giunte ai servizi psichiatrici territoriali con modalità non programmate e che risultavano in carico (ovvero con almeno un colloquio effettuato negli ultimi dodici mesi).

Mostra/Nascondi contenuto.
6   Prefazione Nei servizi territoriali del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Ospeda- liera San Gerardo di Monza, fino al 2005 si è potuta notare la presenza di una e- terogenea risposta degli infermieri ai bisogni “urgenti” di assistenza delle perso- ne affette da disturbo psichico. Dato il problema palese della mancanza di omogeneità nell’individuazione e de- scrizione del fenomeno ci si è proposto di studiare uno strumento utile prefig- gendosi l’obiettivo di pensare ed elaborare una scheda di valutazione delle ur- genze. In seguito ad un’attenta ricerca bibliografica, nello stesso anno, vista la mancanza sul territorio nazionale di uno strumento adatto, viene elaborata una scheda di va- lutazione dell’urgenza all’ingresso, denominata Scheda di Triage Psichiatrico Territoriale (TPT), ispirata ad un’analoga scheda in uso in Australia (la Mental Health Triage Scale, MHTS). Ma, prima ancora di predisporre uno strumento per giungere a tale obiettivo (per il quale si lavorerà in un successivo periodo e che seguirà un proprio percorso di sperimentazione e validazione) è stato necessario procedere ad una valutazione epidemiologica, di tipo longitudinale, delle urgenze, ovvero una misurazione dei vari aspetti che compongono il fenomeno. In questo studio epidemiologico abbiamo analizzato, in particolare, le fasce ora- rie e i giorni della settimana di maggior accesso in urgenza, le patologie (secondo il DSM-IV), sesso ed età delle persone che accedono in urgenza ai servizi e l’esito dell’intervento specifico. La scheda è stata utilizzata su tutte le persone con disagio psichico giunte ai ser- vizi psichiatrici territoriali con modalità non programmate e che risultavano in carico (ovvero con almeno un colloquio effettuato negli ultimi dodici mesi).

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Vincenzo Raucci Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4018 click dal 02/02/2010.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.