Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del cellulare nell’era del marketing multicanale - Strumenti ed esperienze di mobile marketing

Il marketing è in continua evoluzione per riuscire ad attrarre in maniera efficace un cliente in costante mutamento. La moltiplicazione dei canali di comunicazione ha obbligato il marketing a ripensare le proprie strategie in un’ottica di multicanalità per favorire e migliorare l'interazione tra produttore e consumatore, sia per le attività di comunicazione, commercializzazione e assistenza sia di monitoraggio della customer satisfaction.
In tale contesto diventa evidente la necessità di integrare il canale mobile nelle attività di marketing. Il mobile infatti è un medium dalla duplice valenza: è sia un personal medium sia un medium sociale, soprattutto grazie alla diffusione crescente del mobile internet. In Italia, paese ad alto grado di penetrazione del mobile, l’utilizzo del mobile marketing comincia a crescere, pur non essendosi ancora affermato, ma le potenzialità del mobile sono lungi ancora dall’essere sfruttate a pieno.
Ma cosa si intende esattamente per mobile marketing? Secondo la definizione più esauriente si tratta dell’uso delle tecnologie wireless su cellulare come canale bidirezionale per la comunicazione con i clienti al fine di creare engaging e stimolare esperienze contestualizzate per rafforzare la relazione con il brand e il prodotto. Mobile marketing è dunque pubblicità, promozione, comunicazione e anche servizi post-vendita veicolati attraverso i device mobili. Gli strumenti messi a disposizione dalle innovazioni tecnologiche sono molteplici e vanno dai tradizionali sms agli m-site, dai Qr code alla localizzazione, fino alle potenzialità offerte dalla augmented reality.
L’obbiettivo della tesi è stato inquadrare lo scenario attuale in cui si colloca il mobile marketing, analizzarne le opportunità e gli strumenti più efficaci che possono essere utilizzati e capire quali saranno i possibili contesti futuri. Un'analisi accurata è stata poi riservata alle esperienze di eccellenza italiane, che hanno ottenuto un riscontro molto positivo, soprattutto riguardo ai servizi informativi e post-vendita.
Per concludere, sono stati presentati due case study: l'esperienza di Ericsson come mobile marketing enabler ed MTV Mobile. Il primo caso è servito a evidenziare le potenzialità dello strumento e gli ostacoli che ancora si riscontrano nel mercato italiano, mentre il secondo caso ha messo il luce i servizi di mobile marketing che possono essere sfruttati per creare una brand experience ancora più coinvolgente di quella resa possibile dai mezzi utilizzati finora.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 3 Introduzione Il marketing è in continua evoluzione per riuscire ad attrarre in maniera efficace un cliente in costante mutamento. Dal tentativo di trovare le tecniche più idonee a raggiungere il consumatore sono nati il marketing relazionale, il marketing esperienziale, il viral marketing, il social media marketing e il societing. Quest’ultimo in particolare si accredita con l’analisi di Fabris, dove si evidenzia come il marketing deve tenere conto delle nuove forme di socialità emergenti. Il consumatore-utente, infatti, grazie a internet e al mobile, è oggi potenzialmente in grado di ottenere informazioni e di condividerle in ogni momento e in ogni luogo. Non è un quel personaggio isolato e asservito al consumo, che veniva preannunciato da certa parte della letteratura sociologica, ma un individuo che utilizza il consumo stesso per esprimere la propria identità e comunicarla agli altri anche attraverso gli strumenti tecnologici. Mezzi come le piattaforme di social networking, che si configurano come veri e propri medium, hanno il duplice valore di rendere più facile gli scambi di informazioni da una parte, e di portare alla luce le dinamiche del cosiddetto “passaparola” dall’altra. Il cliente è più informato, attento e competente, assume un ruolo proattivo, tanto da essere definito anche “prosumer”. Il cliente oggi effettua ricerche e/o si confronta con altri prima di acquistare un prodotto o un servizio e condivide con gli altri la sua esperienza. In questo contesto l’esperienza stessa assume una posizione sempre più rilevante sia come esperienza del prodotto o servizio sia come relazione con la marca. La moltiplicazione dei canali di comunicazione, inoltre, ha obbligato il marketing a ripensare le proprie strategie in un’ottica di

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Roberta Sanzani Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4402 click dal 18/03/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.