Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Agenzie Europee: analisi delle caratteristiche e evoluzione in ambito comunitario

Prendendo principalmente in considerazione la frammentata rete comunitaria, si è deciso di analizzare gli organi europei decentralizzati coinvolti nell’armonizzazione delle procedure e nella raccolta di dati per varie questioni, le cosiddette “Agenzie Europee”.
Lo scopo della relazione è di delineare le caratteristiche delle agenzie europee, focalizzandone il ruolo a livello sia nazionale sia sovranazionale. Inoltre, essa cerca di fornire un quadro relativo al fenomeno delle agenzie focalizzandosi sulla loro organizzazione, sui loro poteri e sulla loro evoluzione in contesto comunitario.

Mostra/Nascondi contenuto.
I. Introduzione: Oggigiorno, con l’avvento della globalizzazione, è diventato molto diffcile per i paesi sopravvivere in un ambiente globalmente competitivo senza spostare le proprie competenze e capacità dalla sfera nazionale a quella internazionale. Insieme a tutti i maggiori orientamenti economici, quali l’outsourcing, l’off-shoring e l’in-sourcing, che hanno radicalmente modifcato il modo in cui consideriamo gli “affari”, altri orientamenti, riguardanti questioni politiche e giuridiche, infuenzeranno il bilancio attuale del potere tra i paesi su scala globale. In termini di Unione Europea, ciò signifca che tutti gli Stati membri devono cominciare a pensare se stessi come parte di una grande istituzione in grado di competere sul mercato globale con grandi potenze quali Stati Uniti e Cina. Alla luce di ciò, per avere un’Unione Europea effciente, il primo passo necessario riguarda l’integrazione e l’armonizzazione di tutti i regolamenti nazionali, appianando così le numerose differenze tra gli Stati membri e aumentando la rete relazionale tra essi tramite l’utilizzo di centri sovranazionali. Prendendo principalmente in considerazione la frammentata rete comunitaria, si è deciso di analizzare gli organi europei decentralizzati coinvolti nell’armonizzazione delle procedure e nella raccolta di dati per varie questioni, le cosiddette “Agenzie Europee”. Lo scopo della relazione è di delineare le caratteristiche delle agenzie europee, focalizzandone il ruolo a livello sia nazionale sia sovranazionale. Inoltre, essa cerca di fornire un quadro relativo al fenomeno delle agenzie focalizzandosi sulla loro organizzazione, sui loro poteri e sulla loro evoluzione in contesto comunitario. La relazione è formalmente divisa in quattro capitoli riguardanti principalmente l’organizzazione, le responsabilità, la classifcazione e l’evoluzione degli organi delegati. Il primo capitolo si compone principalmente di tre paragraf, il quale cerca di fornire un primo modello dei vari organi delegati, discutendo 3

Traduzione

Facoltà: Economia

Traduttore: Marco Casella Contatta »

Composta da 37 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 823 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.