Skip to content

Una piattaforma ad agenti per la progettazione di concerti in rapporto alle dinamiche del pubblico

Informazioni tesi

  Autore: Eliana Magnolo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Informatica per le discipline umanistiche
  Relatore: Stefania Bandini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142

Questa tesi è stata svolta presso il centro di ricerca CSAI (Complex Systems and Artificial Intelligence) del Dipartimento di Informatica Sistemistica e Comunicazione dell’Università degli studi di Milano Bicocca.
Il contesto in cui si inserisce questo lavoro riguarda lo studio e simulazione del comportamento dinamico della folla (Crowds Dynamics Modeling & Simulation) in ambienti d’aggregazione sociale. Tale contesto rappresenta uno dei principali settori di ricerca del centro CSAI e si propone una maggiore comprensione dei fenomeni che caratterizzano le situazioni di affollamento e di contribuire alla progettazione di sistemi innovativi atti a supportare la gestione della sicurezza e l’organizzazione degli eventi pubblici. La progettazione di spazi pubblici, la gestione di grandi eventi caratterizzati dall’afflusso di rilevanti quantità di persone, l’organizzazione e gestione di luoghi naturalmente affollati sono attività di grande attualità per la loro rilevanza e criticità.
Le problematiche legate alla gestione della folla non sono però oggetto di studio di una singola disciplina ma costituiscono un ampio ed eterogeneo campo di studio che coinvolge diversi tipi di conoscenze e competenze, che spaziano da quelle accademiche e scientifiche (quali psicologia, sociologia, fisica, modelli formali e computazionali, architettura e pianificazione) fino a quelle generate dall’esperienza sul campo.
La folla è un fenomeno complesso ed eterogeneo; gli studi attuali vengono tendenzialmente fatti in specifici contesti in cui si verificano particolari condizioni e situazioni. Lo studio delle folle dei tifosi che si esprimono spesso in comportamenti violenti e pericolosi (hooligans) rappresenta uno dei campi di studio di maggiore interesse.
L’ambito specifico di studio del lavoro di questa tesi è rappresentato dal concerto; tale contesto è poco studiato ma di duplice interesse: per il supporto all’organizzazione del concerto e per il supporto alla gestione della sicurezza pubblica. Il punto di vista proposto in questa tesi è quello della progettazione del concerto nei termini dell’organizzazione della scaletta (sequenza dei singoli eventi che si succedono sul palco) e della previsione della reazione del pubblico.
L’obiettivo della tesi è il disegno di strumenti di supporto allo studio del comportamento della folla di un concerto in termini di stimoli che agiscono su di essa e della forza e tipologia della reazione che provocano. Gli obiettivi specifici riguardano in particolare la definizione di un metodo di studio della folla, nei termini sopra definiti, e l’applicazione di tale metodologia al caso del concerto, al fine di acquisire le informazioni necessarie alla progettazione di un modello per la rappresentazione dell’evento concerto a supporto dell’organizzatore di eventi musicali.
La definizione del metodo si è tradotta nella formalizzazione di un framework ontologico come strumento metodologico di studio della folla. Il lavoro messo in atto per la stesura di questa tesi non ha seguito un percorso lineare, ma è partito dall’analisi della letteratura e dalla definizione dei concetti base e, tramite successive estensioni, si è arrivati alla realizzazione di un metodo per lo studio del fenomeno folla nel suo complesso. In particolare la definizione del framework ha comportato l’integrazione e rielaborazione di informazioni acquisite tramite interviste a esperti del settore e l’osservazione diretta del fenomeno in esame. A tale fine si è partecipato al concerto di Jovanotti, occasione che ha permesso la raccolta di numerosi dati (foto e video), nonché l’applicazione, raffinamento e validazione del framework stesso. Sulla base dei risultati ottenuti si è arrivati a proporre il modello per la rappresentazione del comportamento della folla ai concerti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1. La Massa 10 CAPITOLO 1. LA MASSA Le masse, intese come aggregato eterogeneo di uomini e donne, hanno attraversato la storia dell’umanità, sono una caratteristica delle società moderne ma anche passate. Le masse sono un fenomeno sociale complesso e interessante perché hanno percorso la storia senza cambiare le modalità di comportamento. Esse vivono in una particolare condizione per cui i suoi elementi singoli non si comportano più da individui ma vengono condizionati e si annullano entro un organismo più grande e dotato di identità. Il fenomeno della folla è un ambito di studio multidisciplinare. In campo umanistico gli studi dal punto di vista sociale si sono focalizzati nel capire cosa c’è alla base del diverso comportamento dell’individuo come singolo e raggruppato invece in collettività sociali: quali siano i moventi dell’agire in massa. Gli studi in campo scientifico sono volti, oltre che a una maggiore comprensione del fenomeno, allo sviluppo di strumenti a supporto della gestione della folla, della previsione del suo comportamento in situazioni eccezionali, ambienti particolari o luoghi molto affollati. 1.1 Psicologia Collettiva Perché le persone nella folla si comportano in modo diverso dagli individui isolati? Questa è la domanda a cui molti studiosi hanno cercato di dare risposta. In questo paragrafo viene proposta una rassegna di questi autori che, a partire dall’ultimo decennio del 1800, hanno analizzato il fenomeno della folla da diversi punti di vista mettendone in chiaro peculiarità e comportamenti. Per parlare dei fenomeni di folla è indispensabile riferirsi alla psicologia collettiva: un filone della psicologia sociale che si occupa di grandi gruppi (come le masse, i

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agent based
concerto
crowd
eventi musicali
folla
jovanotti
modeling
piattaforma ad agenti
simulation

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi