Skip to content

L'esternalizzazione del servizio pubblico locale - Gli effetti delle scelte sui bilanci pubblici e le valutazione dei risultati

Informazioni tesi

  Autore: Monia Barbieri
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Anna Francesca Pattaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

Dal 1990 la Pubblica Amministrazione ha iniziato un processo di riforma che ha avuto riflessi anche per gli Enti Locali. Tra i principali indirizzi di riforma ricopre un ruolo centrale quello della razionalizzazione organizzativa e dello snellimento delle strutture operative. L’obiettivo di costruire Enti Locali strutturalmente meno complessi è stato perseguito, durante gli anni, secondo precisi indirizzi normativi e l’orientamento della legislazione è stato decisivo con la Legge 23.12.1993, n. 537 per la riorganizzazione degli apparati amministrativi e poi successivamente con l’attuazione del federalismo amministrativo con le Leggi 15.03.1997n. 59, 15.05.1997 n. 127 e 06.07.2002 n. 137.
Una simile riforma ha comportato, in generale, soppressioni e sostituzioni di strutture e nel contempo la ricerca sistematica di partnership con soggetti privati, sia appartenenti al “for-profit” che al mondo del volontariato e del sociale, nell’ottica di un’amministrazione aperta, relazionale e che condivide obiettivi per il miglioramento dei bisogni della collettività.
In corrispondenza della crisi economica, iniziata in quegli anni, nei paesi maggiormente industrializzati era emersa la necessità, per le imprese e i grandi gruppi industriali, di mettere in atto scelte in grado di affrontare le forti turbolenze del mercato. Di fronte all’aumento della pressione concorrenziale e contestualmente alla crescita quantitativa e qualitativa dei bisogni e delle aspettative del cliente, per l’impresa diventava strategico saper interpretare e soddisfare la domanda espressa in nuove forme di mercato.
In questo quadro si colloca l’avvio delle scelte di esternalizzazione, ovvero della decisione di trasferire all’esterno dell’impresa parte dei processi produttivi o erogativi precedentemente svolti all’interno della stessa; una modalità operativa che è alla base di un processo che fa comprendere la situazione critica e difficile che si presentava nella struttura dell’Ente Locale in cui era obbligatorio un passaggio fondamentale in quel periodo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 2. L’ESTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO PUBBLICO E LE SUE FONTI 2.1 L‟EVOLUZIONE NORMATIVA DAL 1990 AD OGGI La progressiva riduzione dell‟intervento pubblico nell‟economia è avvenuta attraverso un processo di dismissioni del patrimonio pubblico per rispondere all‟esigenza di ridurre la spesa pubblica e di realizzare un‟Amministrazione Pubblica più efficace ed efficiente riconoscendole un ruolo sempre più strategico. Con l‟attuazione del federalismo amministrativo all‟Ente Locale è stato imposto la ricerca di forme di privatizzazione che siano coerenti con le direttive comunitarie per ridurre il debito pubblico, individuando tre forme principali: 1. privatizzazione formale: esiste la modifica della personalità giuridica da pubblica a privata dell‟attività organizzativa non modificando la natura pubblica dell‟impresa che continua ad essere governata da un Ente pubblico, 2. privatizzazione sostanziale: in cui la trasformazione si realizza con la cessione totale o parziale della proprietà attraverso quote di capitale sociale a privati, 3. privatizzazione funzionale: l‟attribuzione a soggetti privati dello svolgimento di specifiche attività precedentemente di competenza dell‟Ente il quale continua a tutelare l‟interesse pubblico mediante forme di controllo e di regolamentazione. Sempre in quegli anni, lo Stato ha approvato le prime norme che contenevano principi altamente innovativi per gli Enti Locali, le Leggi 08.06.1990 n. 142 e 07.08.1990 n. 241, sia per quanto riguarda l‟autonomia territoriale che sul procedimento e sulla semplificazione amministrativa. L‟articolo 22 della legge 08.06.1990 n. 142 ora inserito nel titolo V dell‟attuale Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267 prevede le tre seguenti modalità per il conferimento dei servizi pubblici locali privi di rilevanza economica mediante: 1. Istituzioni, 2. Aziende speciali, anche consortili, 3. In economia quando, per le modeste dimensioni o per le caratteristiche del servizio, non sia opportuno precedere ad affidamento esterno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bilanci pubblici
esternalizzazione
schelte
servizi pubblici locali
valutazioni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi