Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Accesso all'istruzione terziaria dopo il processo di Bologna

L’istruzione riveste un ruolo fondamentale all’interno della società, in quanto veicolo trainante verso la società della conoscenza. Globalizzazione, New Economy, finanziarizzazione dell’economia, apertura dei mercati internazionali, sono alcuni degli elementi che caratterizzano la realtà nella quale viviamo e con la quale i sistemi formativi devono “fare i conti”. Negli scenari attuali, le risorse strategiche di base non sono più il capitale finanziario o il lavoro, e tantomeno le risorse naturali, ma le relazioni, le conoscenze, il capitale umano e intellettuale. Pertanto, l’azione pubblica a favore dell’istruzione, in modo particolare di quella terziaria, occupa un posto sempre più importante nei programmi nazionali. Lo sviluppo di un’istruzione terziaria di qualità non è mai stato importante quanto lo è oggi, soprattutto da quando è stato ampiamente riconosciuto che l’istruzione è una delle principali leve della competitività economica in un’economia globale sempre più orientata verso la conoscenza. I Paesi devono a tutti i costi sviluppare le competenze professionali di più alto livello, sostenere la ricerca fondamentale affinché essa sia competitiva a livello mondiale e migliorare la diffusione delle conoscenze a favore della società.

Mostra/Nascondi contenuto.
i INTRODUZIONE L’istruzione riveste un ruolo fondamentale all’interno della società, in quanto veicolo trainante verso la società della conoscenza. Globalizzazione, New Economy, finanziarizzazione dell’economia, apertura dei mercati internazionali, sono alcuni degli elementi che caratterizzano la realtà nella quale viviamo e con la quale i sistemi formativi devono “fare i conti”. Negli scenari attuali, le risorse strategiche di base non sono più il capitale finanziario o il lavoro, e tantomeno le risorse naturali, ma le relazioni, le conoscenze, il capitale umano e intellettuale. Pertanto, l’azione pubblica a favore dell’istruzione, in modo particolare di quella terziaria, occupa un posto sempre più importante nei programmi nazionali. Lo sviluppo di un’istruzione terziaria di qualità non è mai stato importante quanto lo è oggi, soprattutto da quando è stato ampiamente riconosciuto che l’istruzione è una delle principali leve della competitività economica in un’economia globale sempre più orientata verso la conoscenza. I Paesi devono a tutti i costi sviluppare le competenze professionali di più alto livello, sostenere la ricerca fondamentale affinché essa sia competitiva a livello mondiale e migliorare la diffusione delle conoscenze a favore della società. Il campo d’azione e l’importanza del ruolo dell’istruzione terziaria sono cambiati notevolmente. Negli ultimi quaranta anni, l’istruzione terziaria più comunemente designata “istruzione universitaria”, si svolgeva nelle università. L’istruzione universitaria si dedicava principalmente a percorsi di insegnamento e di apprendimento che esigono competenze concettuali e intellettuali di alto livello nel campo degli studi letterari, della scienza e delle scienze sociali, nonché alla preparazione degli studenti a un numero limitato di professioni nel settore medico, ingegneristico e giuridico e ai sistemi della ricerca fondamentale senza scopo di lucro e delle borse di studio. Oggi, l’istruzione terziaria offre una maggiore varietà di scelte, comprende nuove tipologie istituzionali quali i politecnici, gli istituti universitari di primo grado o gli istituti tecnologici.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Manageriali

Autore: Donatella Cappellone Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 529 click dal 08/06/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.