Skip to content

Videoarte, nascita e analisi critica

Informazioni tesi

  Autore: Maria Halip
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Alessandro Amaducci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 169

La tesi analizza la nascita, lo sviluppo e le difficoltà che si riscontrano oggi nella definizione e nella ricerca teorica, critica ed espressiva della videoarte.
Il primo capitolo affronta le Avanguardie storiche del cinema, il futurismo, il dadaismo, cubismo dadaismo e astrattismo, proseguendo con la nascita della videoarte che è possibile riscontrare nella estetica delle Avanguardie Storiche del cinema, nel movimento del New American Cinema, nel teatro, nel cinema, nella scoperta dell'improvvisazione e chiaramente nell'evoluzione elettronica dei media.
Nel secondo capitolo, particolare attenzione è dedicata all'immagine elettronica, alle sue caratteristiche e alle nuove tecnologie sempre più sofisticate e avanzate sia dal punto di vista tecnico che espressivo, in grado di offrire una quantità e una qualità estremamente maggiore di informazioni di quanto i nostri sensi non siano in grado di cogliere, percepire, archiviare o ricordare e quindi analizzare. Proprio a causa di queste pratiche incrociate, e parallele, generate da una situazione eterogenea e complessa vi è la nascita di un fenomeno variegato è difficilmente classificabile “la videoarte”, che la tesi analizza nel terzo capitolo.
Il quarto capitolo della tesi, riflette e analizza lo scenario della ricerca videoartistica attuale, passando attraverso un excursus storico che prende in considerazione la ricerca teorica in Italia, Francia e gli Stati Uniti.
Il quinto capitolo è dedicato al videoclip, uno dei frutti migliori della videoarte, uno dei prodotti più efficaci con cui gli artisti del video si sono confrontati e sono stati capaci di esplodere concetti di videoarte in opere moderne, innovative e originali. In questo ambito la tesi analizza Jonas Odell uno dei autori più creativi a livello internazionale, dove è esemplare il suo modo di trattare l'immagine video.
Si conclude la tesi con un'intervista a Robert Cahen, uno dei maggiori esponenti della videoarte a livello internazionale e un lavoro sperimentale che ha come soggetto la città di Torino, un'animazione della durata di un minuto dal titolo “Torino in movimento” in cui da una parte si evidenzia alcuni dei momenti più importanti e innovativi che hanno segnato la città di Torino e dall'altra di valorizzare il contributo che l'arte contemporanea, le istituzioni, i festival e altri appuntamenti internazionali abbiano dato a Torino a cambiare la sua immagine sulla scena internazionale, conosciuta maggiormente come città legata alla produzione di automobili. Attraverso alcuni elementi come ad esempio la GAM e l'opera di Alighiero Boetti si mette in rilievo l'inizio del processo di deindustrializzazione di Torino, di sottolineare una città in movimento che ha conquistato un posto di rilievo su scena internazionale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Le Avanguardie Cinematografiche L'origine, lo sviluppo e l'esplosione delle avanguardie cinematografiche, si verificano a causa della rapidissima evoluzione della società industriale avvenuta nei primi decenni del XX Secolo quando assistiamo ad un nuovo assetto sociale, ad un rinnovamento del pensiero operato dalle scoperte scientifiche e all'affermarsi di nuove ideologie. Le avanguardie cinematografiche cercano sperimentano e guardano avanti aboliscono il vecchio e incalzano il nuovo, scambiando il futuro con il passato, abbandonando la tradizione e scegliendo la modernità. Le avanguardie, hanno bisogno della piazza, dell'impatto con la massa o con una qualsiasi collettività. Il suo obiettivo è lo scandalo ed è tale solo se è pubblico, il suo metodo è quello del bombardamento a sorpresa. Esse possono essere 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte contemporanea
artisti del video
bill viola
cinema astratto
cinema cubista
cinema dadaista
cinema sperimentale
cinema surrealista
digitale
elettronica dei media
evoluzione videoarte
l'immagine elettronica
l'immagine video
name june paick
nascita videoarte
nuove tecnologie
occhio umano
ricerca videoartistica
robert cahen
teoria videoarte
video
video analogico
video digitale
videoclip

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi