Skip to content

La comunicazione politica negli USA, il ruolo degli Spin Doctors

Informazioni tesi

  Autore: Fabio La Motta
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Messina
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Marco Centorrino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 116

La figura dello spin doctor costituisce il caso estremo di un settore professionale, diffuso e affermato in tutte le democrazie, quale quello dei consulenti politici. A decidere, pianificare e costruire le strategie comunicative di governi e uomini politici sono proprio questi soggetti, il cui peso è andato progressivamente aumentando nel corso degli ultimi decenni. Una sorta di risposta del mondo politico alla crescente influenza che la comunicazione è andata guadagnando in questo, come in qualunque altro ambito. La sua importanza è diventata tale da trasformarla in un fattore decisivo per determinare il successo e l’affermazione di un qualunque soggetto.
Il ruolo dei consulenti è quello di occuparsi, da dietro le quinte, di tutti gli aspetti comunicativi riguardanti i propri clienti e di prepararli nel modo più adeguato a muoversi nel moderno panorama dei mass media, in modo da trasmettere in maniera efficace la propria offerta politica agli elettori. Ma esiste un limite oltre il quale queste figure si trasformano, appunto, in spin doctors, le cui tecniche sono in grado di manipolare a vantaggio dei propri clienti il mondo della comunicazione, e dell’informazione in particolare, riducendo al minimo i rischi che l’esposizione mediale può comportare. Sono strateghi capaci di dare lo spin, cioè l’effetto, alla comunicazione in modo da renderla favorevole ai propri candidati e, al contempo, nociva per i loro avversari politici.
Per cercare di delineare quale sia il limite oltre il quale l’immagine che i politici diffondono attraverso i media sia il frutto di un attento lavoro di esperti della comunicazione, questa tesi si è concentrata sull’analisi del paese che più di qualunque altra nazione ha sperimentato e sviluppato il complesso ambito della comunicazione politica. L’America ha sperimentato in un solo secolo un numero impressionante di trasformazioni che dall’ambito comunicativo si sono poi riversate in quello politico.
Per analizzare questi cambiamenti si è partiti dal valutare, nel Capitolo Uno, gli aspetti teorici riguardanti la natura della politica, risalendo alle funzioni e alle connotazioni con cui veniva intesa nelle polis della Grecia antica. Si sono illustrate le caratteristiche dei tre principali attori che compongono la comunicazione politica e i suoi vari modelli interpretativi. Poi sono state riportate le caratteristiche proprie dei consulenti politici, i motivi che li hanno resi una figura di cui la politica non è in grado più di fare a meno e le principali tecniche utilizzate da questi soggetti per inserirsi e influenzare il mondo dell’informazione.
Nel Capitolo Due si sono anticipate, in linea generale, le evoluzioni della comunicazione politica avvenute negli Stati Uniti e i motivi che l’hanno portata a diventare il modello di riferimento di tutti gli altri paesi.
Nel Capitolo Tre, incentrato sulle campagne elettorali definite premoderne, sono state studiate le particolarità proprie della comunicazione politica dalla fine del 1800 fino alla metà del ‘900. Maggiore attenzione è stata rivolta al principale innovatore di questo ambito, Franklin Delano Roosevelt, e alla nascita della prima agenzia di consulenza politica avvenuta nel 1934.
Successivamente, con il Capitolo Quattro, si è passati alle campagne elettori moderne segnate dall’avvento della televisione e sono state approfondite le modifiche che questo mezzo ha apportato all’ambito della comunicazione politica. Partendo dall’utilizzo, avviato dal presidente Eisenhower, degli spot pubblicitari a scopi elettorali, si è passati ad analizzare il primo dibattito televisivo tra Kennedy e Nixon e le modalità con cui l’immagine di quest’ultimo fu appositamente ricostruita nella successiva campagna elettorale del ’68. Infine, sempre in questo Capitolo, si è rivolta l’attenzione alle profonde trasformazioni generate in ambito comunicativo della presidenza Reagan, soffermandosi sull’avvento della cosiddetta campagna permanente.
Il Capitolo Cinque si è incentrato sulle campagne elettorali tardomoderne, sviluppatesi tra gli anni ’90 e il 2008, analizzando la presidenza Clinton e confrontando, in particolare, il frame adottato allora per proporre una riforma sanitaria con quello utilizzato ai giorni nostri dal presidente Obama per il medesimo disegno di legge. Poi l’attenzione è stata rivolta alle modalità comunicative con cui è stata affrontata la guerra in Iraq durante i due mandati Bush, trattando le tecniche di Media e News Management.
Il Capitolo Sei, infine, si è rivolto ad analizzare gli innovativi cambiamenti comunicativi avvenuti nella campagna presidenziale del 2008, tanto profondi da permettere di individuare in essi le premesse di una fase postmoderna delle campagne elettorali. In particolare, l’attenzione si è soffermata sull’esteso utilizzo delle nuove tecnologie compiuto dal presidente Obama e dell’estesissima, eppure agile, macchina elettorale realizzata in primo luogo attraverso strumenti quali i social network.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione È il termine inglese spin doctors, traslabile nella nostra lingua con la traduzione un po’ forzata di “dottori del raggiro”, e la volontà di approfondire il ruolo da loro giocato nell’ambito della comunicazione politica, la base da cui prende spunto questa tesi. La figura dello spin doctor costituisce, in realtà, il caso estremo di un settore professionale, diffuso e affermato in tutte le democrazie, quale quello dei consulenti politici. Nell’attuale panorama politico internazionale, infatti, a decidere, pianificare e costruire le strategie comunicative di governi e uomini politici sono proprio questi soggetti, il cui peso è andato progressivamente aumentando nel corso degli ultimi decenni. I consulenti politici rappresentano una sorta di risposta del mondo politico alla crescente influenza che la comunicazione è andata guadagnando in questo, come in qualunque altro ambito, da quello sociale fino a quello culturale. La sua importanza è diventata tale da trasformarla in un fattore decisivo per determinare il successo e l’affermazione di un qualunque soggetto. I politici, così, sono dovuti ricorre alle figure dei consulenti, il cui ruolo è quello di occuparsi, da dietro le quinte, di tutti gli aspetti comunicativi riguardanti i propri clienti e di prepararli, nel modo più adeguato, a muoversi nel moderno panorama dei mass media, in modo da trasmettere in maniera efficace la propria offerta politica agli elettori. Ma esiste un limite oltre il quale queste figure si trasformano, appunto, in spin doctors, le cui tecniche sono in grado di manipolare a vantaggio dei propri clienti il mondo della comunicazione, e dell’informazione in particolare, riducendo al minimo i rischi che l’esposizione mediale può comportare. Sono strateghi capaci di dare lo spin, cioè l’effetto, alla comunicazione in modo da renderla favorevole ai propri candidati e, al contempo, nociva per i loro avversari politici. Per cercare di delineare quale sia il limite oltre il quale l’immagine che i politici diffondono attraverso i media sia il frutto di un attento lavoro di esperti della comunicazione, questa tesi si è concentrata sull’analisi del paese che più di qualunque altra nazione ha sperimentato e sviluppato il complesso ambito della comunicazione politica. È negli Stati Uniti che nel corso del ‘900 si sono verificati per primi i rivoluzionari

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bush
campagne, inc
clem whitaker e leone baxter
clinton
comunicazione politica
consulenti politici
dibattiti televisivi
eisenhower
framing
indexing
kennedy
linguaggio televisivo
marketing politico
media e news management
nixon
obama
presidenti degli stati uniti
regan
roosevelt
social network
spin doctor
spot elettorali statunitensi
tecniche di comunicazione
tipologie campagne elettorali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi