Skip to content

Altri marketing - Strategie non convenzionali per i nuovi consumatori

Informazioni tesi

  Autore: Dalia Moroni
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Elisa Sassoli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

Sono molte le teorie sulla “nascita” e lo sviluppo del consumo e tantissimi gli studiosi che hanno trattato questo argomento, sia dal punto di vista economico che sociologico, passando da Sombart a McCracken, da Lears a Campbell, da Goffman a Marcuse, fino ad arrivare in tempi più “recenti” e vicini a noi a Zygmunt Bauman. Tutti sembrano sottolineare come e quanto il consumatore si sia evoluto nel corso degli anni, costruendosi e ritagliandosi un ruolo decisionale nel “sistema mercato”. Un consumatore che è diventato vigile, attento, e cosciente. Sa compiere scelte adatte per se e per i propri fabbisogni, muovendosi tra la pluralità di offerte del mercato, è un selettore. Ed è inoltre un consumatore le cui caratteristiche peculiari sembrano essere l’eclettismo e il sincretismo, vale a dire la capacità di compiere scelte apparentemente molto diverse tra loro, ma che in realtà rispecchiano un modo di essere e probabilmente uno stile di vita che vuole riuscire a non precludere nessuna opportunità di consumo, mantenendo però un occhio sempre vigile e cosciente sulla catena di produzione e sull’etica delle aziende; questo spiega anche la crescente ricerca di qualità e il continuo aumento di consumo di cibi bio-dinamici o equo-solidali, oltre che il successo di operazioni commerciali di Cause Related Marketing.
Di fronte ai tanti cambiamenti del consumatore, e alla sua innegabile evoluzione, si è resa necessaria un’altrettanta evoluzione anche per i sistemi di marketing, che sembravano risultare inefficaci nella loro funzione di raccordo tra domanda e offerta. L’obiettivo del marketing, ora, è coinvolgere l’universo simbolico e valoriale del consumatore, diventare un “amico” e sicuramente qualcosa di più vicino a quello che è stato fino ad adesso. Il ruolo della comunicazione nel marketing sembra aver assunto un’importanza davvero considerevole, essendo fondamentale nella realizzazione dell’immagine di un’azienda, che è un patrimonio che va creato, alimentato e soprattutto mantenuto davanti al pubblico e ai media. Ottenere brand loyalty, per le aziende, è la chiave vincente per ottenere successo in un mercato iper-concorrenziale, e dove mantenere alta la soddisfazione dei clienti sembra essere la sfida più dura. Ecco perché le pubblicità diventano entertainment, e cercano il coinvolgimento emotivo, anche per generare esperienze traslabili nel vissuto di chi le guarda. Guerrilla marketing, street marketing, viral marketing, ambient marketing, sono tutte facce della stessa medaglia, ed oggi sembrerebbero rappresentare i sistemi più efficaci per incuriosire, integrare e soprattutto coinvolgere i consumatori nel “mondo” della marca, grazie anche ad azioni di sponsorizzazione non-convenzionale molto spesso messe in atto con budget limitati.
Ma non esistono solo pubblicità “positive” ed “esemplari”, sono molti anche i casi contrari, in cui invece di divertire, si cerca di shockare gli spettatori. I consumatori, diventati anche più socializzati ai mezzi di comunicazione ed abituati al marketing, hanno “costretto” i pubblicitari alla ricerca di novità e soluzioni “alternative” per colpire gli spettatori, come le pubblicità shock, molto spesso anche in grado di turbare l’animo dello spettatore.
C’è però chi rifiuta totalmente l’ipotesi che le pubblicità e gli altri sistemi di marketing siano in grado di influenzarci, come i Culture Jammers ed altri movimenti, che hanno deciso di far sentire la loro voce e protestare contro una cultura alla quale sentono di appartenere attraverso boicottaggi e sabotaggi vari. Boicottaggi che spesso inducono le aziende ad adottare particolari strategie di marketing, per contrastare non solo la competizione estrema del mercato, ma anche le possibili illazioni riguardanti i propri prodotti, come nel caso dell’azienda austriaca Red Bull, che ha più volte dovuto affrontare le numerose critiche per la composizione e gli ingredienti della stessa bevanda, ma che ha saputo sfruttare queste “dicerie” a proprio favore. Il principale prodotto dell’azienda di Dietrich Mateschitz, l’energy drink Red Bull, è riuscito a distinguersi e ad affermarsi nel mercato degli sport e Energy drinks per le continue innovazioni adottate nelle strategie di marketing, nelle campagne pubblicitarie, ma anche nelle numerose iniziative promosse sia on-line che off-line.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Sono molte le teorie sulla “nascita” e lo sviluppo del consumo e tantissimi gli studiosi che hanno trattato questo argomento, sia dal punto di vista economico che sociologico, passando da Sombart a McCracken, da Lears a Campbell, da Goffman a Marcuse, fino ad arrivare in tempi più “recenti” e vicini a noi a Zygmunt Bauman. Tutti sembrano sottolineare come e quanto il consumatore si sia evoluto nel corso degli anni, costruendosi e ritagliandosi un ruolo decisionale nel “sistema mercato”. Un consumatore che è diventato vigile, attento, e cosciente. Sa compiere scelte adatte per se e per i propri fabbisogni, muovendosi tra la pluralità di offerte del mercato, è un . Ed è inoltre un consumatore le cui caratteristiche peculiari sembrano essere l’eclettismo e il sincretismo, vale a dire la capacità di compiere scelte apparentemente molto diverse tra loro, ma che in realtà rispecchiano un modo di essere e probabilmente uno stile di vita che vuole riuscire a non precludere nessuna opportunità di consumo, mantenendo però un occhio sempre vigile e cosciente sulla catena di produzione e sull’etica delle aziende; questo spiega anche la crescente ricerca di qualità e il continuo aumento di consumo di cibi bio-dinamici o equo-solidali, oltre che il successo di operazioni commerciali di Cause Related Marketing. Di fronte ai tanti cambiamenti del consumatore, e alla sua innegabile evoluzione, si è resa necessaria un’altrettanta evoluzione anche per i sistemi di marketing, che sembravano risultare inefficaci nella loro funzione di raccordo tra domanda e offerta. L’obiettivo del marketing, ora, è coinvolgere l’universo simbolico e valoriale del consumatore, diventare un “amico” e sicuramente qualcosa di più vicino a quello che è stato fino ad adesso. Il ruolo della comunicazione nel marketing sembra aver assunto un’importanza davvero considerevole, essendo fondamentale nella realizzazione dell’immagine di un’azienda, che è un patrimonio che va creato, alimentato e soprattutto mantenuto davanti al pubblico e ai media. Ottenere brand , per le aziende, è la chiave vincente per ottenere successo in un mercato iper- concorrenziale, e dove mantenere alta la soddisfazione dei clienti sembra essere la sfida più dura. Ecco perché le pubblicità diventano entertainment, e cercano il coinvolgimento emotivo, anche per generare esperienze traslabili nel vissuto di chi le guarda. Guerrilla marketing, street marketing, viral marketing, ambient marketing, sono tutte facce della stessa medaglia, ed oggi sembrerebbero rappresentare i sistemi più efficaci per incuriosire, integrare e soprattutto coinvolgere i consumatori nel “mondo” della marca, grazie anche ad azioni di sponsorizzazione non-convenzionale molto spesso messe in atto con budget limitati. 2 loyalty selettore

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambient marketing
brand
budget limitati
culture jamming
eclettismo
guerrilla marketing
marketing
shockvertising
sincretismo
street marketing
viral marketing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi