Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

100 partite sopra l'arcobaleno: uno studio sul fenomeno cover nella popular music

Al giorno d’oggi capita sempre più spesso che ascoltando un brano dalle svariate fonti sonore che ci circondano siamo pervasi da un senso di déjà vu: sentiamo di conoscere già quella canzone e siamo talvolta disorientati perché non è così come ce la ricordavamo. Ci troviamo qui di fronte ad un fenomeno tanto diffuso quanto complesso che ha caratterizzato tutta la storia della popular music: la cover. Lo scopo di questa tesi è quello di mettere in luce i meccanismi che stanno alla base di questo processo, proponendo un tentativo di analisi effettuata su un brano simbolo di questo genere: Over the Rainbow.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO 1 LA POPULAR MUSIC: UNA PREMESSA Affacciandosi allo studio della popular music ci si imbatte in primo luogo in un problema terminologico. Questa stessa espressione non corrisponde ad una defini- zione univoca e precisa; la domanda che cosa Ł la popular music? si dimostra complessa ed enigmatica dal momento che diversi significati risultano radicati so- cialmente e storicamente. Frans Birrer ha riassunto questi significati secondo quattro categorie principali:4 1. Definizioni normative. Popular music come tipo di musica inferiore . 2. Definizioni negative. La popular music Ł musica che non sia qualche altro genere di musica (generalmente musica folk o ser ia ). 3. Definizioni sociologiche. La popular music Ł connessa (Ł prodotta per o da) un particolare gruppo sociale. 4. Definizioni tecnologico-economiche. La popular music Ł diffusa dai mass media e/o in un mercato di massa. La prima definizione Ł arbitraria. Essa coincide con quella che in italiano viene chiamata musica leggera. ¨ molto generica ma forse la piø usata nel linguagg io co- mune, definisce tutta quella musica intesa e fruit a come svago e divertimento in contrapposizione alla musica colta o seria, alla musica popolare, al jazz . 5 La musica leggera sarebbe quindi implicitamente a-problematica, caratterizzata da uno scopo di mero intrattenimento e da semplicit strutturale. U na simile definizione implica una connotazione spregiativa ( leggera in quanto friv ola ), che rimanda alla severa condanna mossa da Adorno: Una sociologia critica d ella musica dovr scoprire nel 4 FRANS BIRRER, Definitions and Research Orientation: Do We Need a Definition of Popular Music?, in Popular Music Perspectives, 2, a cura di David Horn, G teborg, IASPM, 1985, p . 104. 5 AA.VV., La nuova enciclopedia della musica, Milano, Garzanti, 1983, p. 879.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Fabio Volpato Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 359 click dal 29/09/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.