Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Immigrati e lavoro autonomo. Dinamiche di inserimento del lavoro indipendente straniero nella realtà territoriale Leccese: processo evolutivo e prospettive future

L’Italia è un paese che nell’arco di trent’anni si è trasformato da paese di emigrazione a paese di immigrazione. Un fenomeno, che come tutti i fenomeni sociali, produce modificazioni all’interno delle società di arrivo degli immigrati ma, che risente egli stesso, della realtà socio-economica locale che si trasforma in un periodo, come quello attuale, in cui ogni fenomeno assume una connotazione globale.
Anche la realtà territoriale e socio-economica della provincia di Lecce, non esula da questo processo e, con essa, i percorsi di inserimento e di integrazione degli immigrati presenti nel nostro territorio cambiano.
Un aspetto rilevante a tale riguardo è sicuramente la forte crescita di lavoratori autonomi immigrati, trend che caratterizza tutto il territorio nazionale. Questa tendenza ci porta a farci delle domande riguardo i perché di questo fenomeno, quali trasformazioni comporta per la vita degli immigrati venuti nel nostro paese; uno fra tutti il fatto che l’imprenditore immigrato non vive la sua condizione come transitoria, bensì permanente. Inoltre proprio questi nuovi eventi, si riflettono sulla società di accoglienza che si trova ad affrontare elementi di novità legati all’immigrazione e con i quali si deve confrontare, a livello politico, istituzionale ed economico.
Nel mio lavoro si analizzano in particolare i settori nei quali gli immigrati si sono inseriti nella realtà del territorio leccese.
Il percorso di indagine mi ha permesso di definire al meglio quali siano le attività svolte e la loro distribuzione per provenienza geografica.
Inoltre una parte importante è dedicata all'indagine su chi siano le persone che scelgono la via del lavoro autonomo, quali sono le loro caratteristiche socio-culturali e i motivi che li hanno spinti verso una scelta di questo genere, il tutto inquadrato all'interno di teorie sociologiche che ne danno il giusto senso.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La regione Puglia è terra che da sempre si è confrontata con il fenomeno dell’emigrazione sia con quello dell’immigrazione. È stata per molto tempo soprattutto un luogo di emigrazione, ma divenuta nel corso degli ultimi trent’anni “terra promessa” o “area di transito verso altre regioni italiane o europee” per una moltitudine di persone provenienti da Paesi meno fortunati del nostro, una terra di frontiera dove si incontrano e si incrociano diverse culture, tradizioni e organizzazioni familiari. Emerge la necessità di una riflessione sull’andamento dell’immigrazione e, conseguentemente, e sulla capacità della società di accoglienza di affrontare e gestire i mutamenti che ne derivano. Il lavoro da me proposto è un’indagine difficile quanto affascinante all’interno di un territorio, quello della provincia di Lecce, che come ogni altro, si trova ad affrontare il fenomeno delle migrazioni, con tutte le implicazioni socio-economico-culturali che porta con se. Come ogni avvenimento umano esso si muove e si modifica, generando cambiamenti e nuovi equilibri da definire, a livello sociale,

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Sociali, Politiche e del Territorio

Autore: Giovanna Martella Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 658 click dal 05/10/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.