Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologie di analisi delle performance degli hedge fund prima e durante la crisi finanziaria

Gli hedge fund sono strumenti di investimento alternativi privati, fondati nel 1949 negli Stati Uniti e caratterizzati da una bassa correlazione con i tradizionali benchmark, una maggiore potenzialità di rendimento per l’impiego di tecniche dinamiche che consente di migliorare la combinazione rischio – rendimento offerta agli investitori.
Si differenziano dai fondi comuni di investimento in termini di obiettivi perseguiti, di strumenti a disposizione e di strategie attuate: i gestori cercano di conseguire un rendimento assoluto, ovvero svincolato da qualsiasi indice di riferimento e per realizzarlo possono disporre di strumenti complementari ai tradizionali, quali l’uso della leva finanziaria, degli strumenti derivati e delle vendite allo scoperto.
Gli hedge fund vengono classificati sia per lo stile di investimento seguito dal gestore che per il mercato di specializzazione. Possiamo individuare diverse strategie di hedge fund, come le strategie non direzionali, ovvero le strategie che si focalizzano sulle tecniche di arbitraggio oppure le strategie direzionali, le quali cercano di prevedere e sfruttare l’andamento dei mercati.
Nel 2008, l’industria degli hedge fund è stata duramente colpita da un insieme di fattori esterni imprevedibili i quali in pochi giorni hanno totalmente sconvolto il sistema finanziario internazionale.
L’obiettivo di questa analisi è stato perciò studiare il comportamento degli hedge fund in relazione alle tradizionali asset class durante l’ultima crisi finanziaria.
Tutti gli studi accademici (capitolo tre) svolti sulla rapporto che intercorre tra gli hedge fund e le tradizionali asset class provano una bassa, se non inesistente, correlazione tra questi due comparti dovuta dalle strategie di trading dinamiche (quali il short selling, l’impiego della leva finanziaria, gli arbitraggi…) impiegate dagli hedge fund.
Questa teoria è altrettanto verificata in periodi di dissesto finanziario?
Questa è la questione che accompagna tutta l’analisi della tesi, in cui riuscire a dimostrare l’assenza di correlazione tra i due comparti non si è limitata soltanto all’analisi del coefficiente di correlazione.
Si è scelto infatti di procedere con l’analisi di regressione multipla, la quale permette di studiare il comportamento della variabile dipendente (nel nostro caso una singola strategia dinamica degli hedge fund) rispetto l’andamento delle variabili indipendenti (le asset class).
Per una più accurata analisi delle performance degli hedge fund, abbiamo posto in essere due analisi di regressione: la prima analisi diretta tra i rendimenti degli hedge fund e i rendimenti delle asset class, la seconda fatta con l’ausilio della metodologia delle componenti principali, in cui abbiamo riassunto più variabili indipendenti in un numero ridotto di componenti principali.
I risultati e la significatività di queste due applicazioni utilizzate per lo studio delle performance degli hedge fund, sono state poi messe a confronto tra loro.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Gli hedge fund sono strumenti di investimento alternativi privati, fondati nel 1949 negli Stati Uniti e caratterizzati da una bassa correlazione con le tradizionali asset class e da una maggiore potenzialità di rendimento grazie all‟impiego di tecniche dinamiche che consentono di migliorare la combinazione rischio – rendimento offerta agli investitori. Si differenziano dai fondi comuni di investimento in termini di obiettivi perseguiti, di strumenti a disposizione e di strategie attuate: i gestori cercano di conseguire un rendimento assoluto, ovvero svincolato da qualsiasi indice di riferimento e per realizzarlo possono disporre di strumenti complementari ai tradizionali, quali l‟uso della leva finanziaria, degli strumenti derivati e delle vendite allo scoperto. Gli hedge fund vengono classificati sia per lo stile di investimento seguito dal gestore che per il mercato di specializzazione. Possiamo individuare diverse strategie di hedge fund, come le strategie non direzionali, ovvero le strategie che si focalizzano sulle tecniche di arbitraggio oppure le strategie direzionali, le quali cercano di prevedere e sfruttare l‟andamento dei mercati. Nel 2008, l‟industria degli hedge fund è stata duramente colpita da un insieme di fattori esterni imprevedibili i quali, in pochi giorni, hanno totalmente sconvolto il sistema finanziario internazionale. L‟obiettivo di questa analisi è stato perciò studiare il comportamento degli hedge fund in relazione alle tradizionali asset class durante l‟ultima crisi finanziaria. Tutti gli studi accademici (capitolo tre) svolti sulla rapporto che intercorre tra gli hedge fund e le tradizionali asset class provano una bassa, se non inesistente, correlazione tra questi due comparti dovuta dalle strategie di trading dinamiche (quali il short selling, l‟impiego della leva finanziaria, gli arbitraggi…) impiegate dagli hedge fund. Questa teoria è altrettanto verificata in periodi di dissesto finanziario?

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Sara Salvo Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1918 click dal 16/03/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.