Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Infrastrutture aeroportuali e reti di servizi complementari al settore marittimo

Lo sviluppo dell’aviazione è stato uno dei fattori determinanti della Globalizzazione permettendo scambio, di merci e passeggeri, in tempi velocissimi, incentivando gli scambi telematici e le relazioni con partner stranieri; ha permesso alle imprese locali di poter investire all’estero, di apprendere altre tecniche di produzione, di far nascere il concetto di “multinazionale” e negli ultimi anni anche quello di joint-venture tra imprese affini o in precedenza concorrenti.
Lo sviluppo tecnologico ed organizzativo del settore aereo ha permesso una riduzione sia dei costi operativi delle compagnie aeree sia del prezzo dei biglietti portando ad un forte incremento della domanda.
In Italia i tassi di sviluppo hanno permesso il raddoppio dei passeggeri degli aeroporti italiani nell’ultimo decennio, “contribuendo in modo significativo alla crescita del commercio e del turismo, oltre a svolgere quella funzione fondamentale di servizio di collegamento sociale verso le aeree periferiche ed insulari ”
Il settore è stato caratterizzato, in passato, da un rigido sistema di regole che prevedevano una forte protezione nei confronti dei vettori nazionali, molto spesso anche soggetti ad un vero e proprio controllo pubblico e, solo negli ultimi anni, con i famosi pacchetti open sky emanati dall’Unione Europea, il settore ha visto l’eliminazione delle barriere all’entrata permettendo a nuovi vettori di entrare in competizione con le “compagnie di bandiera” e generare rilevanti benefici per i consumatori, mentre vincoli di protezione al mercato permangono per i voli extra UE e per l’assegnazione degli slots in ambito aeroportuale.
Qualsiasi settore, con tassi di crescita così elevati come quelli espressi dal settore aereo, avrebbe teoricamente permesso a tutti gli operatori presenti nel mercato di ottenere una stabilità economico-finanziaria nel lungo periodo; in realtà moltissime compagnie vertono in una situazione di crisi e la percentuale di fallimenti dei nuovi entrati è stata particolarmente elevata. Crisi, non solo derivante da fattori di natura macroeconomici, ma anche da fattori politici, dai rapporti di forza dei diversi anelli della filiera del business aereo, oltre che da cattiva strategia aziendale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione È ormai passato più di un secolo da quel 17 dicembre 1903, quando i fratelli Wright riescono a far volare, per poche centinaia di metri, una macchina rudimentale che costituisce, la pietra miliare del trasporto aereo il quale ha conosciuto, nel XXI secolo, tassi di crescita non comparabili ad altra modalità di trasporto. Si sono accentuati prepotentemente nella vita dell‟essere umano pro- prio per il suo naturale impulso ai viaggi e alle avventure, progressioni presenti già in passato con i movimenti migratori, il trasporto a caval- lo, le carrozze rilevate dalla presenza dall‟aeroplano, col quale si è re- so possibile l‟abbattimento dei tempi di viaggio e il moltiplicarsi delle distanze raggiungibili. Lo sviluppo dell‟aviazione è stato uno dei fattori determinanti della Globalizzazione permettendo scambio, di merci e passeggeri, in tempi velocissimi, incentivando gli scambi telematici e le relazioni con par- tner stranieri; ha permesso alle imprese locali di poter investire all‟estero, di apprendere altre tecniche di produzione, di far nascere il concetto di “multinazionale” e negli ultimi anni anche quello di joint- venture tra imprese affini o in precedenza concorrenti. Pag. 2

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Adriano Loporcaro Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 897 click dal 25/10/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.