Skip to content

Il sostegno delle istituzioni al processo di integrazione dei bambini stranieri nella scuola primaria

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Crippa
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Barbara Pozzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 95

L'immigrazione è una delle novità che il futuro ha offerto all'Italia e affinché il nostro Paese ne sappia cogliere gli aspetti positivi, bisognerebbe essere capaci di vederla come un arricchimento sociale e culturale e non come una minaccia venuta da lontano e che lontano sarebbe dovuta rimanere. I bambini non dovrebbero mai essere colti da tali dubbi e sarebbe un errore se i genitori trasmettessero loro timori e fobie riguardo ciò che si prospetta come una novità ancora da scoprire ed esplorare.

Esiste quindi un modello che non sia discriminatorio e che permetta al contempo a tutti i bambini, in base alle proprie conoscenze e abilità, di usufruire di un servizio scolastico che sia il più efficiente e costruttivo possibile?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. L’EMIGRAZIONE DALL’EUROPA NEL XIX E XX SECOLO 1.1 L’emigrazione dall’Europa nel XIX secolo La seconda metà del XIX secolo fu caratterizzata da una serie di eventi che contribuirono a cambiare la vita degli europei, i quali trovarono come unica ancora di salvezza quella di abbandonare il proprio paese d‟origine. Gli avvenimenti a cui si fa riferimento sono il fallimento in Europa dei moti liberali del 1848, la Grande depressione che colpì duramente l‟Europa nel 1873 dopo oltre vent‟anni di crescita economica ed infine la carestia, che colpì nello specifico l‟Irlanda. Tutte queste circostanze negative nascevano in concomitanza il sogno americano, ovvero la convinzione che, attraverso la fatica e la determinazione, fosse possibile, per un lavoratore 1 straniero, migliorare le proprie condizioni di vita e quelle dei propri figli. Le origini della crisi economica, che fu ciò che influenzò maggiormente i cambiamenti di vita radicali degli europei, sono da ricercare nella comparsa sul mercato internazionale di nuovi granai in Russia, in America e in Oceania, che potevano permettersi vasti 2 appezzamenti di terreno coltivabile e vendere i loro prodotti a prezzi inferiori. Ciò creò una forte concorrenza con i prezzi delle derrate europee, che fu agevolata notevolmente dalle innovazioni introdotte dalla seconda rivoluzione industriale, come lo sviluppo della rete ferroviaria e della navigazione transoceanica a vapore, le quali non solo accorciarono i tempi di percorrenza del trasporto via mare e via terra, ma dimezzarono anche il costo per il trasporto dei beni. L‟ovvia caduta dei prezzi dei prodotti agricoli europei, sommata alla crisi di sovrapproduzione, fece entrare in crisi le aziende meno forti e ridusse i redditi dei piccoli proprietari terrieri di un‟Europa che fino a quel momento basava la sua ricchezza principalmente sul settore primario. Ciò spinse milioni di europei a lasciare la propria patria alla volta di paesi che potevano garantire loro una vita migliore. Tra il 1820 e il 1910 si stima che più di 25 milioni di europei - provenienti per lo più dall‟Impero germanico, dall‟Irlanda, dall‟Austria-Ungheria, dall‟Italia ed anche dalla Svezia - emigrarono negli Stati Uniti (vedi tabella 4). L‟Impero germanico fu il paese che contribuì in maggior misura al popolamento degli Stati Uniti nel XIX secolo. Si stima che dal 1820 al 1920 emigrarono circa 5.500.000 di 1 Bustamante D. “Attraverso la porta d’oro: l’emigrazione negli Stati Uniti”. NYCVE ITALIAN AMERICAN MAGAZINE (culture and current affairs - rivista di attualità e cultura), 2007. 2 Fossati M., Luppi G., Zanette E. La città dell’uomo 2, Storia e idee, Dall’antico regime alla società di massa. Edizioni Bruno Mondadori SpA. 1998, p. 356. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi