Skip to content

Il potenziale disruptive della convergenza tra automobile e ICT

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Bottino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Management
  Relatore: Vincenzo Baglieri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

Questo lavoro si propone di analizzare gli impatti della convergenza digitale nel mercato automobilistico.

Grazie alla convergenza oggi si stanno aprendo nuovi mercati per tecnologie esistenti, ed innovazioni puramente incrementali esprimono il loro potenziale disruptive proprio con il trasferimento in un altro mercato. Un esempio lampante sono proprio gli smartphone, nati dalla convergenza della tecnologia wireless, della multimedialità e di sistemi operativi all’interno di un telefono cellulare.
L’obiettivo di questo lavoro è analizzare se anche il processo di integrazione tra ICT e mondo automobilistico può essere fonte di innovazione disruptive.
Si intende strutturare l’analisi secondo un filo logico che partendo da un punto di vista nozionistico, riguardante le teorie sull’innovazione e sulla convergenza, arrivi ad una previsione degli scenari futuri nel mondo delle auto con riferimento all’evoluzione dei sistemi di comunicazione.
Entrando più nel dettaglio, nel primo capitolo, si evidenzieranno le differenze presenti tra innovazioni sustaining e disruptive e verranno esposte alcune teorie e modelli sulla diffusione dell’innovazione, quali il ciclo di vita e l‟hype cycle, che verranno poi applicati nel caso Mini.
Nel secondo capitolo si inizierà ad entrare nel cuore del lavoro, la convergenza digitale, il processo che elimina i confini e la distinzione tra diversi mezzi di comunicazione: ―any content, anywhere‖.
Dopo aver fornito la base teorica necessaria sui modelli di innovazione e sul processo di convergenza, il focus dell’analisi si concentrerà sul mercato automobilistico per cercare di capire se il processo di convergenza e l’integrazione tra ICT e auto può essere fonte di innovazione disruptive.

Vedremo come la catena del valore nel mercato automobilistico è molto diversa da quella dei mezzi di comunicazione, così come lo è il ciclo di vita dei prodotti. Si analizzerà a questo proposito il ruolo dell’innovazione, la crescente importanza riconosciuta alla funzione R&D in questo mercato, le possibilità e gli ostacoli a questa integrazione.
Ovviamente l’integrazione dell’ICT non è l’oggetto fondamentale di ricerca all’interno del mercato automobilistico, maggiore attenzione viene infatti prestata ai sistemi di sicurezza, all’efficienza dei consumi e a sistemi di alimentazione alternativi. Tuttavia si è deciso di concentrarsi sulla convergenza con il mercato ICT proprio per studiarne il potenziale e valutare le possibilità di integrazione tra due mercati tanto dissimili.
Un’azienda che sta mostrando notevole attenzione a questa tematica è la BMW. La casa bavarese ha infatti colto le potenzialità di successo di un auto che integri lo smartphone di maggior successo (l’Iphone) con l’infotainment presente nella sua
vettura di maggiore tendenza. Mini CountryMan, una auto che parla al guidatore, e comunica con l’ambiente.
Il nuovo sistema Mini Connected permetterà alla vettura e al suo conducente di essere costantemente collegato in rete tramite l'Apple iPhone. Web radio e Mission control sono solo alcune delle possibilità che questo sistema offre e che saranno trattate all’interno del caso.
Nella parte conclusiva del lavoro sono stati sviluppati quindi degli scenari sulla diffusione di questo sistema, e dei futuri aggiornamenti della ad hoc communication tra veicoli: Applicando i modelli esposti si redigeranno due possibili scenari.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. L’innovazione Definizione Quando si parla di innovazione ci si trova subito davanti alla difficoltà di trovare una definizione comune ed universalmente accettata di questo concetto. Se si prova a cercare il termine ―innovazione‖ su un qualsiasi motore di ricerca, si troveranno numerose definizioni diverse fra loro e anche esaminando la letteratura che si è occupata dell’argomento, ci si accorge subito delle continue riformulazioni che la definizione di innovazione ha subito nel corso degli anni. 1 I principi fondamentali sono così sintetizzabili: Il processo di innovazione può essere definito come l’attività che porta alla creazione di nuovi prodotti/servizi o di nuovi processi: - Un’innovazione è di successo se è capace di garantire attraverso i suoi sviluppi commerciali un rendimento superiore agli investimenti iniziali. Oggi l’innovazione è diventata fondamentale per la sostenibilità nel lungo periodo dei vantaggi di un’azienda, è quindi necessario presidiare con successo le attività che portano ad un processo d’innovazione ben strutturato. Esso dipende da: - scelta di assetto e di strategia - organizzazione e ambiente - gestione e controllo del processo - metodologia di impostazione progettuale - tecnologie a supporto 1 Burgelman, R., Christensen, C., & Wheelwright, S. (2008). Strategic Management of Technology and th Innovation. 5 ed., Mc Graw Hill, 1280. 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ad hoc communication
automobile
automotive
comunicazione
connettività
convergenza digitale
hype cycle
innovazione
mini apple
mini connected
smartphone
tecnologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi