Skip to content

La rete stradale di collegamento tra il Nord-Est italiano, l'Austria e la Germania

Informazioni tesi

  Autore: Camilla Garna
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Piero Pedrocco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 236

L’oggetto di questo studio è l’analisi della rete stradale di collegamento tra il Nord-Est italiano e i territori a Nord di esso, quali l’Austria e la Germania; questo studio non analizza la connessione tra queste tre nazioni solo come infrastruttura materiale, ma si interessa di approfondire anche gli aspetti socio-economici ed ambientali strettamente collegati alla rete stradale.
Il Nord-Est, essendo collocato in una posizione strategica dal punto di vista geografico, si rivelerà essere un crocevia molto importante per i rapporti di ambito internazionale.
La rete oggetto della questione si inserisce in un complesso di infrastrutture di trasporto terrestre che rientra in un quadro preciso di grandi linee d’azione, generato dall’incontro di strategie definite, quindi, non solo a livello nazionale, ma anche internazionale.
In questo lavoro verranno presentati ed analizzati i progetti proposti per la realizzazione di nuovi collegamenti stradali, volti a garantire al Nord-Est italiano uno sviluppo infrastrutturale tale da sopperire all’ingente crescita del traffico generato dai trasporti sia di merci, che di persone.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2. INTRODUZIONE La presente tesi è finalizzata all’analisi degli aspetti socio-economici, infrastrutturali, trasportistici ed ambientali riguardanti la rete stradale che collega tre nazioni molto importanti a livello europeo e internazionale: l’Italia, l’Austria e la Germania. Relativamente all’area del Nord-Est italiano, l’analisi dei collegamenti esistenti e le ipotesi per realizzarne dei nuovi aprono la speranza per un futuro in crescita, sia dal punto di vista economico, che sociale e culturale; infatti, se la rete stradale del Nord- Est italiano fosse maggiormente efficiente, gli scambi con l’estero potrebbero essere incentivati, anche grazie allo sfruttamento dell’intermodalità dei trasporti. La centralità geografica della zona italiana in questione, infatti, deriva anche dal fatto che il Nord-Est è affacciato sul mar Mediterraneo e questa collocazione permette all’area del Nord-Est di avere una grande valenza a livello non solo europeo, ma anche internazionale. Per raggiungere gli obiettivi preposti, la presente tesi è stata divisa in cinque capitoli principali. Il capitolo 3 è necessario per fornire un quadro generale della situazione geografica dell’area presa in esame, in quanto la conformazione geografica di questi luoghi incide molto sui collegamenti stradali; l’argomento risulta essere di notevole importanza in quanto la rete di collegamento oggetto di questo studio possiede un’utilità che non è limitata solo all’ambito territoriale in cui sorge, ma al contrario è strettamente legata alla necessità di mantenersi al passo con il resto dell’Europa comunitaria. L’Italia si trova collocata in una posizione non certo agevole nei confronti dei mercati esteri vista la grande barriera non solo geografica, ma anche politica, sociale ed economica rappresentata dalla catena montuosa dalle Alpi. Col passare del tempo lo scambio di merci su gomma tra l’Italia e l’Europa è cresciuto in gran misura, ma esso è costretto a muoversi su strade non adeguate a tali flussi in transito. I progetti proposti sono infatti volti a migliorare la situazione attuale e ad adeguare la rete viaria italiana alla domanda di spostamenti del mercato internazionale. Nel quarto capitolo viene effettuata una descrizione delle condizioni economiche dell’area in esame, ovvero vengono considerati l’aspetto demografico, la caratterizzazione socio-economica e il comportamento che ciascuno dei tre stati interessati ha nei confronti delle politiche interna ed estera. In seguito si procede alla descrizione dell’assetto trasportistico relativamente a ciò che riguarda la rete stradale; oltre ad una descrizione delle attuali reti stradali, sono state analizzate le ipotesi presentate per cercare di migliorare la viabilità diretta al centro Europa. Il capitolo 6 si concentra sugli aspetti ambientali, sulle condizioni delle acque, dei boschi, degli animali e dell’agricoltura, per far capire quanto la rete stradale e le infrastrutture in generale interferiscano con la natura e il suo stato. Nell’ultimo capitolo, invece, si effettua un’analisi delle ipotesi di collegamento proposte evidenziando sia le critiche, che le osservazioni positive e vengono esposti dei nuovi progetti per la realizzazione di strade, che permetterebbero di migliorare l’attuale dotazione infrastrutturale del Nord-Est italiano. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi