Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

TV come conversazione. Come internet muta il carattere della televisione

Il presente lavoro si propone di indagare le modalità di contaminazione determinate dalla convivenza tra internet etelevisione, due mezzi di comunicazione che si configurano quali strumenti rivoluzionanti per l’uomo post-moderno. Questi
due potentissimi canali sono analizzati parallelamente, e vedremo come non sia possibile sommarli in un unico apparecchio, per ragioni di natura tecnica e sociale. Tuttavia, l’inevitabile situazione di convivenza finisce certamente per
intrecciarne i rispettivi percorsi. Sebbene la materia trattata sia strettamente attinente al mondo della televisione e di internet, nel corso dell’analisi si è
reso necessario fare più volte riferimento ad altre materie parallele, quali il marketing, la psicologia, la semiotica e le tecniche pubblicitarie, inferenze necessarie per la compiuta disamina dei temi affrontati.

Nel primo capitolo si analizzano le tappe evolutive della Rete, partendo dall’era pionieristica sino ad arrivare al cloud computing, una delle ultime frontiere di Internet. Ci si sofferma inoltre sulle implicazioni di natura sociale indotte dalla Rete,
come ad esempio l’evidente desiderio di sintesi degli utenti. Su questi ultimi viene focalizzata l’attenzione nel secondo capitolo dove si parla del mondo degli user genereted content, e si indagano le peculiarità del mezzo televisivo. Sempre nel
secondo capitolo si giunge a descrivere le possibili mutazioni della televisione in Net TV, uno strumento che come vedremo non è la trasposizione della televisione classica su internet. Il terzo capitolo è dedicato all’analisi di piattaforme per la
condivisione di contenuti video. Attraverso i dati raccolti durante l’utilizzo e lo studio di alcuni soggetti specifici si delineano i confini delle Web TV, fenomeno parallelo a quello televisivo, che finisce per contagiarlo. Nella parte finale del
lavoro ci si interroga circa opportunità e proiezioni del sistema televisivo. Quest’ ultimo vede fortemente minacciata la sua leadership, ed è chiaramente costretto ad intrapendere nuovi percorsi e a pensare a nuovi linguaggi, per riscrivere la sua
supremazia nel mondo dell’intrattenimento.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Una delle certezze che ci accompagna ormai da molti anni, è che stiamo vivendo una fase di profondi cambiamenti, che interessano tutti gli aspetti del sociale. Viviamo nel “mondo digitale”, definizione largamente accettata, che descrive il sistema di bit in cui ci siamo ritrovati negli ultimi 10-15 anni. Questi cambiamenti, sono quelli che nel corso del tempo hanno investito il mondo dell’elettronica in genere, che ci ha stupito con oggetti sempre più piccoli è più potenti, e che noi utenti abbiamo percepito in maniera lampante. Ma dietro questi cambiamenti manifesti che abbiamo notato sostanzialmente a livello visivo, in centimetri e grammi che via via diminuivano, stava lentamente per essere riscritta anche la nostra quotidianità. Personal computer, fotocamere digitali, telecamere e tivufonini, hanno cambiato il nostro modo di comunicare, relazionarci, di decifrare il reale e probabilemtne anche di pensare. Oltre alla miniaturizzazione, va rilevato come la Rete e l’interconnesione diffusa tra gli individui abbia

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marco Di Carlo Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1618 click dal 30/12/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.