Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gestione del rischio di cambio

La problematica finanziaria oggetto del elaborato, la gestione del rischio di cambio, ha il fine di evitare delle fluttuazioni di cambio nel periodo di tempo in cui avviene il flusso di cassa in valuta estera. Il settore finanziario deve cercare di ridurre il rischio di perdita, in caso di deprezzamento del valore della moneta in cui è stato firmato il contratto, derivante dai pagamenti dei clienti e dei fornitori.
In particolare è necessario mettere in atto le migliori strategie protettive del valore dei pagamenti ricevuti, tra la data di fatturazione e la data di effettivo incasso. Nel presente lavoro l'autore ha partecipato direttamente (come assistente analista) all'elaborazione dei dati finanziari, alla valutazione dei rischi e alle decisioni sulle attività da intraprendere o meno per la minimizzazione delle perdite.
Durante il lavoro, l'autore ha acquisito le necessarie conoscenze di tecnica finanziaria e dei relativi strumenti di governo associati. Sono stati interiorizzati ed usati concetti come: valuta funzionale e valuta di riferimento, calendario fiscale, fatture e pagamenti, depositi bancari in valuta non funzionale, pagamenti IVA, FX (effetto cambio) realizzato e non realizzato, tassi tipo MOR e GAP, strumenti di cambio come Spot Trade e Forward Hedge.

Mostra/Nascondi contenuto.
pag. 3 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE Questo lavoro è stato svolto nell'ambito dello stage tenuto dall’autore presso la multinazionale americana General Electric (GE), un'azienda quotata in borsa che opera in una moltitudine di aree come la tecnologia, i media, i servizi finanziari. L'area tecnologica è diversificata in molti settori, dai trasporti (commerciali e industriali, aerei e ferroviari), ai prodotti di consumo, all'illuminazione, alla strumentazione medica, e ultimo ma economicamente più rilevante il settore dell'energia e dei servizi associati. Proprio all'interno di quest'ultima divisione, GE Energy Services, l’autore ha svolto lo stage; precisamente come assistente della tesoreria nel reparto finanziario del settore Contractual Services1, che offre servizi di operatività, manutenzione, massimizzazione della disponibilità e delle prestazioni di centrali di produzione dell'energia con contratti a prezzo fisso; servizi che includono la gestione dei problemi, per una riduzione dei rischi e una massimizzazione dei ritorni d’investimento del cliente. La problematica finanziaria oggetto del presente elaborato, la gestione del rischio di cambio, è di grande importanza in simili contratti pluriennali; ha il fine di mantenere costante e allineato ai costi il valore dei contratti, nel caso questi siano in valuta estera, ove il tasso di cambio della valuta fluttua durante la durata del contratto. Il settore finanziario deve cercare di ridurre il rischio di perdita, in caso di deprezzamento del valore della moneta in cui è stato firmato il contratto, derivante dai pagamenti dei clienti e dei fornitori. 1 http://www.ge-energy.com/prod_serv/serv/contractual/en/index.htm

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Marco Baldassarre Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2000 click dal 04/01/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.