Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Rapporto Banche - PMI alla luce delle evoluzioni degli accordi di Basilea

Questa tesi ha lo scopo di analizzare come il rapporto banche - pmi sia cambiato alla luce delle evoluzioni delle regole di Basilea, a partire dall’accordo originario del 1988 fino all’ultimo recentissimo accordo di Basilea III, concluso lo scorso settembre 2010.
Inoltre vi è un analisi del ruolo e delle criticità di Basilea 2 nell'ambito della crisi finanziaria internazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Nel corso degli ultimi anni il mercato del credito ha subito forti tensioni a causa della crisi finanziaria globale originata da quella dei mutui subprime statunitensi. Piø recentemente, la crisi ha assunto aspetti diversi, e dal dissesto di colossi del mondo bancario si Ł passati quasi al crollo di alcuni paesi europei: pericolo scampato, come vedremo, solo grazie all intervento dell Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale. L introduzione di Basilea II (gennaio 2008) Ł coincisa proprio con lo sviluppo della crisi internazionale, per cui alcuni studiosi ritengono che le nuove norme prudenziali siano almeno in parte responsabili. Il presente lavoro ha lo scopo di analizzare come il rapporto banche - pmi sia cambiato alla luce delle evoluzioni delle regole di Basilea, a partire dall accordo originario del 1988 fino all ultimo re centissimo accordo di Basilea III, concluso lo scorso settembre. Nel primo capitolo ho focalizzato l attenzione sulle caratteristiche di Basilea I e sui tre pilastri di Basilea II: un particolare interesse Ł dedicato alla novit dei rating interni, introdotti nel primo pil astro per la valutazione del rischio di credito, e allo svolgimento della procedura ICAAP, prevista dal secondo pilastro per la valutazione dell adeguatezza patrimoniale delle banche. Nel secondo capitolo ho parlato degli impatti di Basilea II sul comportamento delle banche. In particolare, il primo paragrafo tratta, nella prima parte, della maniera in cui le banche devono affrontare il rischio di credito, e si sofferma sulla struttura modulare dei modelli interni di rating per la valutazione del rischio riferito alle piccole e medie imprese; nella parte finale vengono esaminati i modelli di scoring piø diffusi per la previsione dell insolvenza di una impresa, classificati, come vedremo, in quattro categorie principali. Il secondo paragrafo fa riferimento a tutti gli adempimenti relativi alla procedura ICAAP e alla nuova tipologia di rischio che le banche si trovano

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Grazia Marinucci Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3863 click dal 30/12/2010.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.