Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Australia: un paese per backpackers

Il backpacking è una tipologia di viaggio indipendente, a basso costo, dalla lunga durata e a stretto contatto con la vita della popolazione locale.
Il backpacker è il viaggiatore giovane e con lo zaino in spalla che pratica questa forma di turismo, spesso intesa anche come forma di educazione ed auto-sviluppo.
L’Australia è una delle mete preferite dai backpackers per praticare il loro particolare viaggio; è una meta selvaggia ma sicura, avventurosa ma “facile”.
L’Australia offre al backpacker una vasta gamma di servizi e prodotti per esso appositamente creati, nonché facilitazioni e aiuti nel condurre la vita quotidiana in un paese straniero.
La relazione che esiste tra l’Australia e il backpacker è forte, in termini sociali ma anche e soprattutto in termini economici. Il backpacker è conosciuto per spendere più del doppio del turista classico.
Il lavoro è volto a studiare questa relazione, i benefici che l’uno porta all’altro e le potenzialità economiche di questo particolare segmento del settore turistico.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il seguente elaborato è nato successivamente ad un mio recente viaggio in Australia che mi ha permesso di conoscere e successivamente analizzare una particolare forma di turismo: il backpacking. Il turismo oggi è un settore estremamente esteso ed eterogeneo che vede nascere al proprio interno, sempre più spesso, nuovi segmenti i cui viaggiatori si riconoscono per particolari caratteristiche, prodotti e servizi utilizzati, esperienze ricercate, luoghi visitati: il fattore che essi hanno spesso in comune è il cercare di differenziarsi il più possibile dal turismo di massa. Il backpacking è proprio uno di questi nuovi segmenti, i cui viaggiatori, che spesso si dichiarano essere anti-turisti, sono giovani, acculturati, con pochi soldi ma parecchio tempo a disposizione e che ricercano attraverso il viaggio indipendenza, libertà, scoperta, conoscenza ed informazione: tendono spesso a concentrare tutti i loro interessi nel paese in cui si trovano non solo viaggiando ma anche studiando e lavorando. Tale segmento per le sue caratteristiche e potenzialità sta attirando una crescente attenzione all’interno degli operatori del settore turistico. Soggetto di questo lavoro non è solo il backpacking, è anche l’Australia, o meglio, è la forte relazione esistente tra i due: se in Italia la parola backpacker è poco conosciuta, in Australia è scritta ad ogni angolo ed è utlizzata da cittadini, turisti e viaggiatori nel linguaggio di tutti i giorni in numerose occasioni. Ciò che stupisce particolarmente è il modo in cui l’Australia accoglie il backpacker a braccia aperte, lo ospita in strutture create ad hoc, lo fa sentire a casa offrendogli tutto ciò di cui ha bisogno. L’elaborato si prefigge di analizzare questa relazione e pertanto di studiare e quantificare il segmento backpacking nel particolare contesto australiano, mostrando tutto ciò che l’Australia effettivamente offre a questi viaggiatori per attrarli e trattenerli a sé ed in quale modo essa viene ricompensata. L’obiettivo è quello di capire qual è l’effettiva potenzialità di questo segmento in espansione e, soprattutto, quali sono i benefici, economici e non solo, che esso porta al continente australiano. Il lavoro è suddiviso in 2 capitoli. Il primo descrive in modo approfondito chi è il backpacker, non solo in Australia ma in generale nel mondo, attraverso un’esposizione delle sue caratteristiche ed origini. Il secondo, corpo del lavoro, analizza: - dapprima l’Australia, i suoi fattori di attrazione e tutti quei fattori che rendendo la vita ed il viaggio del backpacker semplice lo trattengono a sé: come le strutture ricettive, i trasporti, le possibilità lavorative, i servizi amministrativi; - in secondo luogo l’importanza e le potenzialità del segmento attraverso uno studio statistico del fenomeno backpacking in Australia. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Anna Azzariti Contatta »

Composta da 20 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2118 click dal 18/01/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.