Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Valutazione di Impatto Ambientale

Trattasi della disamina dell'istituto della Valutazione di Impatto Ambientale, dalle Direttive Comunitarie alla normativa nazionale e regionale.
Premessa sul concetto di Ambiente e sullo Sviluppo sostenibile.

Mostra/Nascondi contenuto.
Cap. 1° Introduzione. Protezione dell’ambiente. Disciplina giuridica ed organizzazione amministrativa. 1. Premessa , La materia designata dal lessico corrente con il vocabolo “ambiente” presenta un inquadramento di difficile soluzione, in quanto, entrata da poco, ma con sempre più interesse nel nostro linguaggio, non ha ancora una connotazione univoca e consolidata; soprattutto è difficile identificare tale termine giuridicamente, in quanto entrato nell’uso comune da diverse discipline non giuridiche. Il termine “ambiente”, così come definito nel dizionario risulta essere lo spazio che circonda un oggetto, una persona, lo spazio dove la persona vive, quindi l’insieme delle condizioni fisiche e biologiche che riguardano gli esseri viventi; da una prospettiva più antropocentrica, l’ambiente viene ad essere identificato come l’insieme degli elementi naturali ed artificiali dove si svolge la vita. In tempi meno recenti, i danni ambientali erano per la maggiore causati da fattori naturali e, solo in minima parte, imputabili ad attività antropiche; oggi invece il rapporto è radicalmente cambiato: l’uomo interviene con sempre maggior insistenza sull’ambiente, infatti non poche calamità, solo apparentemente naturali, si spiegano con inopportuni interventi degli uomini, mentre altre situazioni ambientali, caratterizzate dalle diverse forme di inquinamento (pensiamo al famoso “effetto serra”), sono connesse al solo progresso tecnologico e quindi solo l’uomo può essere considerato responsabile.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Andrea Arlati Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9712 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 35 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.