Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I diritti umani nella Politica Comune di Sicurezza e Difesa: Il caso della crisi del Congo

I diritti umani sono una delle colonne portanti dell’Unione Europea. Tutti i suoi Stati membri, stati democratici, hanno fatto di tali diritti il fondamento delle loro costituzioni e delle loro leggi. La loro tutela è inclusa in molti provvedimenti e obiettivi della Politica estera europea e negli anni è cresciuta la coscienza dell'importanza di valori fondamentali come la pace, la dignità umana, la libertà e la giustizia che spettano a tutti gli esseri umani senza distinzioni.
Con il presente elaborato si vuole proporre l’obiettivo di analizzare la presenza dei diritti umani e la loro tutela all’interno della Politica Comune di Sicurezza e Difesa (PCSD, denominata prima del Trattato di Lisbona Politica Europea di Sicurezza e Difesa ovvero PESD) attraverso l’analisi dello sviluppo e delle istituzioni di quest’ultima e quindi il loro funzionamento; e l’analisi delle capacità effettive della PCSD di porsi efficacemente a livello globale quale istituzione posta a tutela dei diritti umani internazionali. I diritti umani sono contemplati nei trattati dell’UE ma la PCSD ha la forza di tutelarli autonomamente e in maniera efficace?
Dopo aver fornito una panoramica sul riconoscimento attuale dei diritti umani, si procederà poi ricercando le basi della nascita della PCSD e il suo ruolo a livello internazionale, le sue funzioni e gli organi che la compongono. Successivamente si verificherà l’applicazione concreta della tutela dei diritti umani all’interno della PCSD stessa mediante strumenti quali le carte, i trattati e i report succedutisi negli anni che hanno rappresentato una traccia ideale da seguire, ma che non sempre hanno poi avuto compimento nella realtà.
Infine si analizzerà il caso delle missioni PESD e PCSD in Congo, e si verificherà se e come si sono tutelati i diritti dell’uomo in termini di procedure utilizzate e la loro applicazione nelle missioni e se, da tali operazioni, ne è derivata un’efficacia a lungo termine.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 1. INTRODUZIONE E OBIETTIVO DELLA TESI I diritti umani sono una delle colonne portanti dell‟Unione Europea. Tutti i suoi Stati membri, stati democratici, hanno fatto di tali diritti il fondamento delle loro costituzioni e delle loro leggi. La loro tutela è inclusa in molti provvedimenti e obiettivi della Politica estera europea e negli anni è cresciuta la coscienza dell'importanza di valori fondamentali come la pace, la dignità umana, la libertà e la giustizia che spettano a tutti gli esseri umani senza distinzioni. Con il presente elaborato si vuole proporre l‟obiettivo di analizzare la presenza dei diritti umani e la loro tutela all‟interno della Politica Comune di Sicurezza e Difesa (PCSD, denominata prima del Trattato di Lisbona Politica Europea di Sicurezza e Difesa ovvero PESD) attraverso l‟analisi dello sviluppo e delle istituzioni di quest‟ultima e quindi il loro funzionamento; e l‟analisi delle capacità effettive della PCSD di porsi efficacemente a livello globale quale istituzione posta a tutela dei diritti umani internazionali. I diritti umani sono contemplati nei trattati dell‟UE ma la PCSD ha la forza di tutelarli autonomamente e in maniera efficace? Dopo aver fornito una panoramica sul riconoscimento attuale dei diritti umani, si procederà poi ricercando le basi della nascita della PCSD e il suo ruolo a livello internazionale, le sue funzioni e gli organi che la compongono. Successivamente si verificherà l‟applicazione concreta della tutela dei diritti umani all‟interno della PCSD stessa mediante strumenti quali le carte, i trattati e i report succedutisi negli anni che hanno rappresentato una traccia ideale da seguire, ma che non sempre hanno poi avuto compimento nella realtà.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Internazionali

Autore: Giulia Zanon Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1391 click dal 12/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.