Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti delle performance esterne sulla percezione delle abilità individuali. Implicazioni per il managerial decision making.

Il presente lavoro di tesi è rivolto allo studio del processo cognitivo di priming all’interno del contesto sportivo/artistico al fine di analizzare gli effetti delle performance esterne sulla percezione delle abilità individuali. Il processo di priming è una forma di memoria inconscia che implica un cambiamento della capacità di una persona di identificare, produrre e classificare un elemento a seguito di un incontro precedente con tale elemento.
Dopo una prima fase di studio, è stata compiuta una ricerca quantitativa volta a esplorare una possibile relazione causale tra le variabili che producono l’effetto di priming (IV) e le variabili che misurano tale effetto (DV). In seguito all’individuazione degli stimoli iniziali, è stato costruito un questionario sottoposto a un campione di 62 soggetti tramite il metodo web-based.
L’elaborazione dei dati raccolti ha permesso di dimostrare l’esistenza di una relazione causale tra IV e DV. Dunque, i soggetti che sono stati sottoposti alla visione della performance eccellente di pattinaggio artistico hanno una migliore percezione delle proprie abilità individuali mostrando maggiore interesse verso lo sport; al contrario di ciò che succede ai soggetti sottoposti alla visione di performance mediocri.
I risultati emersi hanno portato alla derivazione di alcune implicazioni manageriali. In particolare, il priming di sport/arte potrebbe portare un duplice vantaggio: da una parte, aumentando la voglia di praticare sport/arte incrementerebbe la richiesta di tali servizi a favore delle tante palestre/scuole d’arte presenti nel territorio e in maniera indiretta anche a favore dei negozi sportivi/artistici; dall’altra parte, l’influenza diretta sul decision making e sui comportamenti conseguenti porterebbe un vantaggio alla singola persona, che iscrivendosi a corsi sportivi/artistici avrebbe maggior cura della propria salute e dei propri interessi.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il presente lavoro di tesi è rivolto allo studio di un particolare processo cognitivo all’interno del contesto sportivo/artistico. Tale processo, definito priming, è una forma di memoria inconscia che implica un cambiamento della capacità di una persona di identificare, produrre e classificare un elemento a seguito di un incontro precedente con tale elemento oppure con oggetti connessi. Nato per dimostrare la possibile influenza di fonti esterne sulle rappresentazioni mentali, il priming è stato a lungo studiato nel corso degli anni assumendo diverse interpretazioni e applicazioni. Si è passati dall’applicazione del priming al solo campo della percezione sociale, all’utilizzo dello stesso in altri fenomeni importanti della psicologia sociale, quali il comportamento, la personalità, la motivazione. Ancora oggi si cerca di esplorare tale fenomeno in nuovi ambiti di studio in virtù delle conseguenze positive che può portare. Il processo di priming è molto semplice da applicare: si presenta uno stimolo prime e si misura l’effetto che questo ha sulla percezione e sull’identificazione di un successivo stimolo target. Un fattore importante che va a influenzare l’elaborazione degli stimoli prime è il contesto, ovvero tutti quei fattori ambientali che essendo legati allo stimolo costituiscono una ricca fonte di informazione per la sua elaborazione. In particolare, possono manifestarsi due effetti di contesto, assimilazione e contrasto, a seconda del fatto che lo stimolo target sia assimilato o contrastato dallo stimolo prime precedentemente innescato. Il presente studio mira ad analizzare gli effetti delle performance esterne sulla percezione delle abilità individuali in ambito sportivo/artistico. Lo stimolo prime consisterà, dunque, in alcune performance sportive/artistiche allo scopo di valutare l’effetto che la loro visione ha sulla formazione di un’impressione riguardo le proprie abilità.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Ilaria Aquino Contatta »

Composta da 267 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 647 click dal 29/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.