Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Green Economy - Un Approccio Strategico

Il presente lavoro ha ad oggetto il tema della Green Economy, in particolare indaga su possibili approcci strategici da parte delle imprese al tema ambientale, tali da garantire una gestione che sia sostenibile sotto il duplice punto di vista economico ed ecologico.
Il percorso analitico del presente lavoro di tesi sperimentale trova sviluppo in quattro capitoli. Il primo è volto all’inquadramento del tema della Green Economy e dello Sviluppo Sostenibile. Il secondo capitolo, dedicato agli strumenti per un approccio strategico all’Economia Verde, prende in esame il modello dell’Eco-Eco Management proposto da A. Koundate e G. Samaritani. Nel terzo capitolo trovano ampia trattazione i temi degli strumenti di gestione ambienta-le (SGA) quali EMAS e ISO 14001, ad essi si collega la parte dedicata agli strumenti informativi destinati a supportare l’attività di governo e a comunicare all’esterno i risul-tati prodotti. Il quarto capitolo offre una guida, secondo il programma ECAP alle PMI che intendano o che si vedano costrette ad affrontare la questione ambientale, Il seguito del lavoro indaga il tema della Green Home come strumento per l’edilizia sostenibile e, affronta il caso aziendale ENERGESCO S.r.l..

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il presente lavoro ha ad oggetto il tema della Green Economy, in particolare indaga su possibili approcci strategici da parte delle imprese al tema ambientale, tali da garantire una gestione che sia sostenibile sotto il duplice punto di vista economico ed ecologico. La recente crisi economica avuto inizio nel 2007 negli Stati Uniti, con ripercussioni ne- gative a livello mondiale, frutto di un‟offerta esasperata connessa alle speculazioni fi- nanziarie ha sollevato grandemente il tema etico dell‟economia, dunque di una sosteni- bilità della stessa. Il presidente americano Barack Obama, come reazione, ha aperto me- glio di tutti, il dibattito sulla Green Economy come nuovo motore al rilancio dell‟economia, ed vi ha destinato un investimento di 80 miliardi di dollari, e non si può negare che questo sia stato uno dei motivi per i quali gli sia stato assegnato il premio Nobel per la pace nel 2009. In termini di investimento, meglio fa solo la Cina, stanzian- do 230 miliardi e assumendo così il ruolo di primo investitore al mondo, seguono Ger- mania (14miliardi), Giappone (12 miliardi), Francia (7 miliardi), Canada (3 miliardi), Australia e Gran Bretagna (2 miliardi) e Italia con un miliardo. Tali investimenti favori- scono una rapida crescita del settore con conseguenti ripercussioni positive sulla crea- zione di nuovi posti di lavoro, coniati green jobs, e motivano pubblicazioni sul tema come questa. Le risorse del pianeta sono in corso di annientamento e saccheggiamento, fino al punto di scarsità delle stesse, il biologo E. O. Wilson (1992) denuncia la scomparsa di 100 specie viventi al giorno in quello che lui chiama “ecocidio”. L‟economia tradizionale non fornisce alcuno strumento per contrastare o quantomeno affrontare la questione ecologica. Le condizioni naturali globali, come il clima, stanno cambiando e divenendo sempre più ostili ed impegnative per l‟umanità, ciò si manifesta con cicloni, uragani, ti- foni, alluvioni, tsunami ed ondate di calore. I costi dei danni dovuti ai cambiamenti cli- matici, sono previsti dalle Nazioni Unite ad una cifra di 150 miliardi di dollari l‟anno. Il recentissimo gravoso terremoto che ha colpito il Giappone l‟11 marzo 2011, scaturendo uno tsunami ed il danneggiamento della centrale nucleare di Fukushima con relativo ri- lascio di vapore radioattivo, sollevano nuovamente e riaprono in maniera urgente il bi- sogno di ripensamenti in merito a come sia andato evolvendo e consolidandosi, per la maggiore, il rapporto tra l‟uomo e il mondo naturale. Come emerge dal lavoro presenta- to, la Green Economy dalle radici variegate ed eclettiche, con il suo approccio olistico ed una prospettiva di lungo termine ci offre gli strumenti per ripensare questo rapporto, avendo come obiettivo il ristabilimento di un vero “equilibrio planetario” a vantaggio per, e tra gli individui, i popoli, i generi, la specie non umana, la natura del pianeta e della biosfera. Il percorso analitico del presente lavoro di tesi sperimentale trova sviluppo in quattro capitoli. Il primo è volto all‟inquadramento del tema della Green Economy, fornendone una de- finizione ampia che parte dalle sue origini, ne spiega l‟eclettismo e le scienze che essa

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Simone Scaccia Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 33585 click dal 09/05/2011.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.