Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il brand editoriale tra design e identità: strategie visuali processi e consumo

La tesi tratta del ruolo dell'identità visuale all'interno delle startegie di posizionamento per i marchi editoriali librari.
In questo elaborato è stata più volte asserita l’importanza della progettazione di un’identità visiva destinata a conferire una chiara riconoscibilità ad un prodotto seriale come il libro. La funzione di un’efficace visual identity editoriale è tuttavia risultata, nel corso dell’intera trattazione, multisfaccettata. Inizialmente vengono illustrate le soluzioni visuali delle collane che hanno segnato l’evoluzione culturale italiana dal secondo dopoguerra ad oggi.
Viene dimostrato come la veste grafica di tali pubblicazioni rispecchiasse, tramite la modulazione delle immagini, le esigenze di un programma editoriale predeterminato, fatto di contenuti letterari o scientifici, target di riferimento, canali distributivi ed esigenze economiche derivanti dal pricingdel libro.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Al centro della scelta di condurre un’analisi relativa ai marchi editoriali in Italia sta la volontà di scoprire come le discipline legate alle moderne strategie di branding possano trovare dei riscontri applicativi anche nel mercato dell’editoria libraria. Il mercato culturale infatti, per alcune sue peculiarità, prima fra tutte la forte soggettività nell’accordare dei valori agli attributi dei prodotti che tratta, risulta non assimilabile alla maggioranza dei mercati dei beni della medesima fascia di prezzo. Nello specifico, per soddisfare un mio personale interesse verso la comunicazione visiva in generale, ho ritenuto opportuno concentrare l’analisi sull’identità visiva dei marchi editoriali, in modo tale da isolare le componenti estetiche alla base dei processi di progettazione, acquisto e consumo del prodotto-libro. Parlando di identità visiva di un marchio editoriale è necessario specificare che nel presente elaborato mi riferirò sia al marchio della casa editrice nel suo complesso, sia alle collane in grado di sviluppare autonomamente una forte identità. L’analisi si soffermerà principalmente sulle valenze strategiche attribuite alla progettazione dell’identità visiva del marchio esaminando le sue implicazioni nelle attività promozionali, nelle forme distributive e nella progettazione di prodotti editoriali digitali come gli e-book. A rafforzare il mio interesse nell’approfondire l’argomento hanno contribuito inoltre le modalità nebulose e frammentarie con le quali tale aspetto della produzione viene sovente trattato in molti ambienti editoriali attuali. Il primo capitolo contiene inizialmente una breve revisione dell’evoluzione del concetto di identità visiva editoriale applicato ai quei marchi che hanno fatto la storia dell’editoria italiana a partire dal secondo dopoguerra fino ad oggi. In seguito, riportando gli esempi attuali più pregnanti, passerò a delineare il processo di costruzione e i vantaggi, in termini di successo e di economicità delle

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Riccardo Fornasini Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3599 click dal 25/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.