Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La responsabilità sociale d'impresa

La responsabilità sociale d'impresa (Corporate Social Responsibility - CSR) è un concetto che trae le proprie origini dai primi decenni del XX secolo. I diversi contesti economici, politici e culturali ne hanno segnato l'evoluzione nel tempo e hanno stimolato il confronto tra diversi autori.
Ancora oggi la CSR è un tema ampiamente dibattuto, soprattutto a fronte del fenomeno della globalizzazione, della privatizzazione e delle preoccupazioni emergenti dal deterioramento dell'ambiente, causato dall'attività economica-produttiva. Le molteplici prospettive emerse negli anni non sono ancora giunte ad una definizione unanime di CSR, né del concetto ad essa legato di stakeholder, letteralmente “portatore di interesse”.
Anche dal punto di vista istituzionale, non è stato raggiunto un accordo internazionale, definitivo circa le misure e gli standard cui attenersi. Si tratta pertanto di un fenomeno tuttora in evoluzione, che coinvolge ad ampio raggio le imprese, la società e l'ambiente.
Con la presente relazione, si intende fornire un quadro di sviluppo della responsabilità sociale d'impresa. Si prenderanno in esame le diverse prospettive emerse dall’inizio del secolo scorso ad oggi, verrà trattato il ruolo degli stakeholder, protagonisti del processo evolutivo della CSR e, tra questi, saranno presi in particolare considerazione i lavoratori e i consumatori in quanto figure indispensabili per la sopravvivenza dell’impresa.
Si analizzerà, infine, la risposta istituzionale all'esigenza di formulazione di linee guida e di criteri cui le imprese possano aderire, a titolo volontaristico, qualora decidano di assumere comportamenti socialmente responsabili.
Il principio del volontarismo si è mostrato degno di nota, per questo sarà trattato in un capitolo a parte. Per le aziende che si adeguano agli standard sulla CSR sono previste, in alcuni casi, delle certificazioni che attestano il comportamento prosociale in merito a diversi ambiti: qualità, ambiente, salute e sicurezza, CSR in senso generico. Anche in assenza di una certificazione, le imprese possono decidere di esibire una rendicontazione sociale del loro operato, nell’ottica di un’efficace comunicazione con i propri stakeholder.
L’intento dell’elaborato è, in conclusione, dare voce ad un concetto sempre più sentito, esaminandone i punti di forza e di debolezza.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La responsabilità sociale d'impresa (Corporate Social Responsibility - CSR) è un concetto che trae le proprie origini dai primi decenni del XX secolo. I diversi contesti economici, politici e culturali ne hanno segnato l'evoluzione nel tempo e hanno stimolato il confronto tra diversi autori. Ancora oggi la CSR è un tema ampiamente dibattuto, soprattutto a fronte del fenomeno della globalizzazione, della privatizzazione e delle preoccupazioni emergenti dal deterioramento dell'ambiente, causato dall'attività economica-produttiva. Le molteplici prospettive emerse negli anni non sono ancora giunte ad una definizione unanime di CSR, né del concetto ad essa legato di stakeholder, letteralmente “portatore di interesse”. Anche dal punto di vista istituzionale, non è stato raggiunto un accordo internazionale, definitivo circa le misure e gli standard cui attenersi. Si tratta pertanto di un fenomeno tuttora in evoluzione, che coinvolge ad ampio raggio le imprese, la società e l'ambiente. Con la presente relazione, si intende fornire un quadro di sviluppo della responsabilità sociale d'impresa. Si prenderanno in esame le diverse prospettive emerse dall’inizio del secolo scorso ad oggi, verrà trattato il ruolo degli stakeholder, protagonisti del processo evolutivo della CSR e, tra questi, saranno presi in particolare considerazione i lavoratori e i consumatori in quanto figure indispensabili per la sopravvivenza dell’impresa. Si analizzerà, infine, la risposta istituzionale all'esigenza di formulazione di linee guida e di criteri cui le imprese possano aderire, a titolo volontaristico, qualora decidano di assumere comportamenti socialmente responsabili. Il principio del volontarismo si è mostrato degno di nota, per questo sarà trattato in un capitolo a parte. Per le aziende che si adeguano agli standard sulla CSR sono previste, in alcuni casi, delle certificazioni che attestano il comportamento pro sociale in merito a diversi ambiti: qualità, ambiente, salute e sicurezza, CSR in senso generico. Anche in assenza di una certificazione, le imprese possono decidere di esibire una rendicontazione sociale del loro operato, nell’ottica di un’efficace comunicazione con i propri stakeholder. L’intento dell’elaborato è, in conclusione, dare voce ad un concetto sempre più sentito, esaminandone i punti di forza e di debolezza.

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Laura Scivoli Contatta »

Composta da 52 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6698 click dal 30/05/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.