Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le basi emotive dell'apprendimento

In cosa consiste il processo di apprendimento? Quando e soprattutto in che modo avviene? Si tratta di un’attività puramente cognitiva e razionale, oppure è connotata anche da una componente più emozionale e profonda? Intelletto ed emozioni sono due aspetti contraddittori dell’educazione e dell’apprendimento? Scopo di questo elaborato è cercare di rispondere a questi interrogativi, facendo riferimento ad alcuni importanti concetti di matrice psicoanalitica; in particolare la tesi discussa si sviluppa in linea con l’ipotesi secondo la quale l’apprendimento sarebbe fortemente caratterizzato da un aspetto prettamente emotivo che lo rende un processo interattivo, che non inizia esclusivamente con l’ingresso del bambino a scuola, ma che affonda le sue radici molto tempo prima, già a partire dai primi contatti col mondo esterno e non solo.
Questo lavoro è strutturato in quattro parti: la prima riguarda la motivazione all’apprendimento, con particolare riferimento al ruolo svolto in merito dalla curiosità; nella seconda viene analizzato il concetto di contenimento a partire dalla relazione diadica madre-bambino, con le conseguenti ripercussioni in quella semi-speculare fra docente e allievo; la terza parte, invece, si snoda attorno al ruolo ricoperto dall’errore nel processo di apprendimento; infine l’ultima parte riguarda gli ostacoli incontrati dai piccoli allievi durante l’apprendimento scolastico, causa del suo fallimento e di tutti quei disagi che esso inevitabilmente comporta.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE In cosa consiste il processo di apprendimento? Quando e soprattutto in che modo avviene? Si tratta di un’attività puramente cognitiva e razionale, oppure è connotata anche da una componente piø emozionale e profonda? Intelletto ed emozioni sono due aspetti contraddittori dell’educazione e dell’apprendimento? Scopo di questo elaborato è cercare di rispondere a questi interrogativi, facendo riferimento ad alcuni importanti concetti di matrice psicoanalitica; in particolare la tesi discussa si sviluppa in linea con l’ipotesi secondo la quale l’apprendimento sarebbe fortemente caratterizzato da un aspetto prettamente emotivo che lo rende un processo interattivo, che non inizia esclusivamente con l’ingresso del bambino a scuola, ma che affonda le sue radici molto tempo prima, già a partire dai primi contatti col mondo esterno e non solo. Questo lavoro è strutturato in quattro parti: la prima riguarda la motivazione all’apprendimento, con particolare riferimento al ruolo svolto in merito dalla curiosità; nella seconda viene analizzato il concetto di contenimento a partire dalla relazione diadica madre-bambino, con le conseguenti ripercussioni in quella semi-speculare fra docente e allievo; la terza parte, invece, si snoda attorno al ruolo ricoperto dall’errore nel processo di apprendimento; infine l’ultima parte riguarda gli ostacoli incontrati dai piccoli allievi durante l’apprendimento scolastico, causa del suo fallimento e di tutti quei disagi che esso inevitabilmente comporta.

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Valeria Lucia Contatta »

Composta da 31 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6547 click dal 15/06/2011.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.