Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I cinesi di Wenzhou a Prato e in Europa: nascita e sviluppo di una rete socio-economica trasnazionale

Questo lavoro nasce dalla curiosità suscitata da alcuni interrogativi che vengono posti spesso quando ci poniamo di fronte al fenomeno dell'immigrazione cinese. Perché così tanti cittadini cinesi sono arrivati in Europa ed in Italia? Perché il loro numero continua a crescere nonostante le regole sul controllo dell'immigrazione siano sempre più stringenti? Perché le comunità cinesi presentano maggiori difficoltà di integrazione nella società di accoglienza a differenza di altri gruppi etnici? Perché l'economia etnica della comunità cinese a Prato continua a prosperare nonostante la crisi economica? Questi sono alcuni degli interrogativi che non presentano delle facili risposte. Se da una parte non sono ammissibili risposte aprioristiche, dall'altra non sempre la ricerca si è soffermata ad indagare a fondo un tema che tocca questioni socialmente e politicamente controverse.

Mostra/Nascondi contenuto.
Pag. 5 INTRODUZIONE Questo lavoro nasce dalla curiosità suscitata da alcuni interrogativi che vengono posti spesso quando ci poniamo di fronte al fenomeno dell'immigrazione cinese. Perché così tanti cittadini cinesi sono arrivati in Europa ed in Italia? Perché il loro numero continua a crescere nonostante le regole sul controllo dell'immigrazione siano sempre più stringenti? Perché le comunità cinesi presentano maggiori difficoltà di integrazione nella società di accoglienza a differenza di altri gruppi etnici? Perché l'economia etnica della comunità cinese a Prato continua a prosperare nonostante la crisi economica? Questi sono alcuni degli interrogativi che non presentano delle facili risposte. Se da una parte non sono ammissibili risposte aprioristiche, dall'altra non sempre la ricerca si è soffermata ad indagare a fondo un tema che tocca questioni socialmente e politicamente controverse . Alcuni elementi strutturali non possono essere tralasciati o sottovalutati. Ogni analisi non può trascurare l'emergere della Repubblica Popolare Cinese come nuova superpotenza politica ed economica. La sua affermazione è probabilmente l'elemento di maggior trasformazione del sistema politico ed economico internazionale dell'inizio del terzo millennio ed i riferimenti nella letteratura sono ormai diffusi. A sua volta il rapido sviluppo e l'influenza globale dell'economia cinese non possono essere separati dal contributo degli oltre 40 milioni di cinesi e cittadini di origine cinese che vivono oltremare 1 . Il tema dell'emigrazione cinese o come sembra preferibile, della diaspora cinese, è uno dei campi d'indagine più approfonditi della Cina moderna ed un filone di studio da sempre fecondo. Se lo sviluppo della Cina contemporanea è un fenomeno relativamente recente e prende avvio all'inizio degli anni ottanta, al contrario la storia dell'emigrazione cinese e dei cinesi d'oltremare si estende attraverso numerosi secoli. E' un'enciclopedia ricchissima di dati, fatti ed esperienze che abbraccia numerosi paesi. Per molto tempo la migrazione è stata quasi esclusivamente diretta verso il Sud-est asiatico, ed è in questa regione che si trovano le comunità cinesi più grandi e storicamente più prospere, come ad esempio in Indonesia, Malesia, Tailandia e a Singapore, dove rappresentano i ¾ della popolazione 2 . Solo nel diciannovesimo secolo la migrazione cinese ha cominciato a globalizzarsi interessando Sud Africa, Nord-America, Australia ed infine l'Europa. Non è agevole, né in termini linguistici, né strettamente concettuali, definire i cinesi che 1 Le stime sul numero di cinesi che vivono fuori dalla Cina sono approssimative e variano a seconda che si prendano in considerazione cittadini di nazionalità cinese, cittadini di origine cinese, cittadini cinesi residenti nei territori come Hong Kong e Macao, o la provincia ribelle di Taiwan. 2 In questi quattro paesi vivono oggi circa 25 milioni di cinesi o cittadini di origine cinese. Circa il 90% di loro possiede la cittadinanza locale. Altri 3,5 milioni di cinesi o cittadini di origine cinese si trovano complessivamente in Vietnam, Cambogia e nelle Filippine.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Damiano Baroncelli Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1041 click dal 14/11/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.