Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Dibattito su sistema finanziario, politica imperiale e colonialismo inglese, 1870 – 1914

L'ultimo quarto del XIX secolo ha visto l'impero Inglese espandersi fino a livelli mai raggiunti prima. Il suo dominio andava oltre i confini delle colonie formali prendendo la forma di influenza economica, finanziaria e culturale.
Gli storici hanno spesso posto l'attenzione su questo periodo particolare per l'Impero interrogandosi su cause e conseguenze.
Si son chiesti quale classe avesse il controllo sulle decisioni del governo (se l’èlite finanziaria, l’aristocrazia terriera o gli industriali); se l’impero informale fosse frutto della libera competizione commerciale oppure di decisioni prese a tavolino; quali benefici o danni avesse portato la massiccia esportazione di capitali per l’economia domestica; quali furono i motivi che spinsero la Gran Bretagna ad espandere il proprio dominio.
Questo lavoro presenta sinteticamente le posizioni più rilevanti degli storici, rispetto a questi temi.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. Introduzione L'impero inglese è stato sempre fonte proficua di dibattito per gli storici. Già i contemporanei si interrogavano sulle sue cause e sulle sue prospettive. Ciononostante, dopo più di un secolo da quello che è considerato il suo zenit, a proposito dell'impero inglese restano degli interrogativi su diverse questioni. Molti sono i temi per i quali tra gli storici c'è un'assoluta divergenza. Nel presente lavoro cercherò di raccoglierne i principali esponendo, nei limiti del possibile, le diverse posizioni. I successivi due capitoli sono dedicati ad una presentazione della società inglese nel periodo in questione: il secondo individua i diversi gruppi di interesse e il loro peso politico; il terzo introduce brevemente il concetto di gentlemanly order. Il quarto capitolo è dedicato al tema dell'influenza inglese nelle colonie di stanziamento e nel cosiddetto impero informale. Il quinto capitolo, dopo una breve esposizione sul sistema finanziario e sul ruolo della Banca di Inghilterra, affronta il tema dell'investimento estero, mentre il sesto e ultimo capitolo va a scavare ancora più in profondità nel dibattito, molto vivace, sui motivi ultimi dell'imperialismo.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Trenta Contatta »

Composta da 38 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1470 click dal 29/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.