Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Resa delle citazioni nell'interpretazione consecutiva dei discorsi di Hugo Chávez

La mia tesi è incentrata su uno studio sperimentale di interpretazione consecutiva dallo spagnolo all’italiano, che ha coinvolto, durante l’anno accademico 2009/2010, un gruppo di studenti universitari del secondo anno del Corso di laurea magistrale in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (Corso LM 38) dell’Università di Macerata. L’obiettivo del mio lavoro è quello di verificare se e come gli studenti abbiano reso le citazioni nella fase di produzione, dopo aver sottoposto loro un esercizio di interpretazione di alcuni discorsi politici dell’attuale presidente venezuelano Hugo Chávez.
Ho scelto di analizzare la citazione perché non è raro incontrare questa strategia discorsiva nei discorsi politici: in essi, infatti, riferimenti culturali, rimandi storici e conoscenze condivise servono all’oratore per cercare di stabilire una relazione di empatia con il pubblico. In particolare, la citazione costituisce l’espediente discorsivo più utilizzato da Hugo Chávez, che cita frequentemente autori conosciuti a livello internazionale, oltre a Simón Bolívar, il condottiero che guidò i paesi dell’America latina verso l’indipendenza dalla Spagna. La scelta è ricaduta su questa personalità politica in quanto la sua retorica è fortemente auto-celebrativa e emozionale, a tal punto da procurargli la fede incondizionata degli elettori.
La tesi è organizzata in sei capitoli: il primo capitolo introduce il discorso politico e le sue dimensioni: retorico-argomentativa, comunicativa e ideologica. L’idea iniziale è che il fulcro del discorso politico sia l’uditorio e che l’oratore adatti le argomentazioni alle opinioni degli ascoltatori e al loro grado di cultura. Nella prima parte, il capitolo illustra, nello specifico, le tipologie di discorsi politici, i fattori comunicativi, il concetto della polarizzazione dei valori ideologici e le figure retoriche riscontrate nei cinque discorsi scelti per l’interpretazione.
Il secondo capitolo sposta la lente sulla dimensione argomentativa del discorso e soprattutto sulla citazione. Quest’ultima viene analizzata secondo due filoni di ricerca: gli studi sull’intertestualità e quelli sulle nozioni di dialogismo e polifonia. In ultima analisi, viene approfondita la classificazione di Bernardelli (2000) sulle funzioni della citazione, la quale sarà utilizzata nell’analisi delle rese (cap.6). Le funzioni delle citazioni sono cinque: l’invocazione d’autorità, la funzione erudita, la funzione amplificatoria, quella ornamentale e quella critico-parodica.
Il terzo capitolo ripercorre i momenti più significativi della vita di Hugo Chávez e tenta di gettare luce sulla sua gestione del paese, descrivendo da un lato l’assistenzialismo economico e dall’altro le strategie in politica estera. Per concludere, si sollevano alcuni interrogativi sul carattere populista del presidente, indagando definizioni e tipologie di populismo che sono state esposte da alcuni studiosi delle scienze sociali.
Il quarto capitolo entra nel vivo della retorica bolivariana e delle sue caratteristiche, per procedere all’analisi dei quattro discorsi che formano il corpus. La disamina si focalizza sulla funzione e sull’effetto comunicativo delle citazioni e di alcune figure retoriche. Il metodo descrittivo viene integrato con delle griglie riassuntive più accessibili al lettore.
Il quinto capitolo introduce l’interpretazione consecutiva e la valutazione della qualità. Si introducono i parametri principali e si discute l’importanza della cultura generale. Per quanto concerne la valutazione dell’interpretazione come prodotto, si esaminano i parametri di qualità proposti da Viezzi (1996), mentre sullo studio dell’interpretazione come processo si ripercorrono le sperimentazioni e le monografie basate sul binomio problemi/strategie, tra le quali il modello teorico di riferimento in questo lavoro è la tesi di dottorato intitolata El proceso de interpretación consecutiva: un estudio del binomio problema/strategia (2007) condotta da Albuín González dell’Università di Granada.
Il sesto capitolo presenta l’analisi delle rese degli studenti. Ho scelto di adottare il metodo descrittivo, perché la classificazione numerica degli errori comporterebbe la perdita di una visione globale sulla qualità e, inoltre, alcuni errori potrebbero essere inseriti in più di una tipologia. Procedendo nell’analisi si cercherà di capire se gli studenti hanno compreso le citazioni e, se le hanno tradotte, quali strategie hanno attuato.

Mostra/Nascondi contenuto.
Abstract El presente trabajo se centra en el análisis de la reformulación de las citas en interpretación consecutiva, con el objetivo de detectar las cuestiones relativas a su traducción. Dicho estudio ha involucrado a los seis estudiantes que han asistido al curso de Interpretación bilateral y consecutiva español- italiano durante el año académico 2009/2010, en el marco de la Licenciatura en Traducción e Interpretación de la Universidad de Macerata. El corpus está formado por cinco adaptaciones (alrededor de quinientas palabras, el límite establecido en didáctica de interpretación) de discursos políticos, dado que en esta tipología discursiva abundan citas, alusiones y otras referencias intertextuales con una precisa función retórico – argumentativa. La personalidad política elegida es el presidente venezolano Hugo Chávez, que se caracteriza por su retórica excesiva, agresiva y por su afán de protagonismo. Gracias a la lectura y análisis de numerosos discursos pronunciados entre 2007 y 2010 y recogidos en distintas páginas web, se ha comprobado el empleo frecuente de la cita como técnica argumentativa. En primer lugar, se presenta un estudio previo sobre la personalidad y oratoria de Chávez, que consigue cautivar y persuadir a sus destinatarios, compartiendo con ellos la gloriosa historia de Venezuela y las memorables hazañas de su héroe nacional, Simón Bolívar. En la aproximación empírica se observa la frecuencia de problemas detectados por los estudiantes y las estrategias aplicadas para resolverlos, aislando los errores típicos y las estrategias recurrentes y comunes en la reformulación de las citas. Se presta particular atención a la reproducción de su función retórico – argumentativa, a la comprensión de nombres propios y de referencias históricas, literarias y políticas.Se prevé apreciar el grado de competencia estratégica de los estudiantes y la incidencia de los conocimentos de la cultura general en ámbito hispano-americano sobre la calidad de la prestación. Palabras clave: interpretación consecutiva; calidad; citas; Hugo Chávez.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elisa Croci Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 909 click dal 07/07/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.