Skip to content

Il potere dei grandi miti del consumo. Marche e prodotti di culto sotto il riflettore

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Scargetta
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Organizzazione e marketing per la comunicazione d`impresa
  Relatore: Laura Minestroni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

Il nostro lavoro vuole dimostrare come nei prodotti di culto è sempre possibile individuare dei tratti comuni anche in diverse categorie merceologiche. Nella prima parte del testo abbiamo analizzato l’evoluzione del rapporto tra prodotti e consumatori e come tale rapporto è variato negli anni. Abbiamo costatato come il vero punto di svolta nelle scelte di consumo si è avuto con la nascita del Lovemark: un amore totale e fedele che lega saldamente un brand ai clienti. Come base per sviluppare fedeltà, rispetto e coinvolgimento del cliente, deve sempre esistere un comprovato ed elevato grado di customer satisfaction. La soddisfazione del cliente, insieme a fattori di coinvolgimento e fedeltà, favorisce la nascita di gruppi e comunità intorno al prodotto. Questi gruppi, promossi e sostenuti dai brand, possono diventare delle vere tribù, che nell’economia dell’attrazione, possono assumere molte forme. Le tribù possono prendere vita in luoghi fisici, come raduni, incontri a tema e luoghi del consumo, o in luoghi virtuali, come le comunità Internet, i blog e i forum. Tali gruppi sono formati dall’unione di persone eterogenee per età, classe sociale e censo, che condividono una particolare esperienza associata a un prodotto e che amano e commentano questo prodotto come se fosse un mito. Per sviluppare la nostra analisi e cercare quali tratti sono in comune ai nove prodotti, abbiamo dovuto fare una selezione molto accurata tra le migliaia di oggetti disponibili. Abbiamo scelto di analizzarne alcuni che, pur avendo una storia importante alle spalle, hanno saputo rinnovarsi costantemente negli anni per adattarsi ai gusti e alle necessità dei clienti lasciando, tuttavia, dei profondi legami di continuità con il passato. Sono prodotti che appartengono a categorie di spesa molto importanti nel bilancio famigliare(Vespa, Fiat 500, Chanel N°5, Beetle, Nutella, Coca-Cola, Harley-Davidson, iPdo, iPhone): veicoli, alimentare, elettronica e moda. Per dimostrare che ognuno di questi prodotti, pur appartenendo a categorie di spesa così differenti, conserva dei fondamentali tratti in comune che li caratterizza come prodotti cult, è stata svolta una ricerca quali-quantitativa i cui risultati sono stati trascritti in una tabella di Excel. Abbiamo raccolto e argomentato i risultati della ricerca nell’ultimo capitolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
16 Capitolo 2: nove prodotti sotto il riflettore 2.1 Vespa: un cult che unisce La Vespa è il primo oggetto cult che andiamo ad affrontare nel nostro libro. E‟ un mito delle due ruote ricco di storia e di significato nel nostro immaginario collettivo. La sua storia inizia subito dopo la seconda guerra mondiale. La Piaggio, industria che produceva aeromobili, inizia la progettazione di un veicolo a due ruote. Da un‟intuizione del progettista di aeroplani Corradino D‟Ascanio, nasce un veicolo due ruote rivoluzionario. La volontà dell‟inventore era quella di disegnare un veicolo intorno all‟uomo che sedeva al centro. Questo avrebbe permesso di proteggere il guidatore da fango e piccole intemperie. Il nome nasce da un'esclamazione di Enrico Piaggio nel momento in cui vede il prototipo in moto, egli esclama: “sembra proprio una Vespa” 20 . La forma rivoluzionaria, le gambe coperte dalla scocca di metallo, il motore tutto posteriore e il caratteristico ronzio, la resero un veicolo unico. Dal 1946 in poi, e fino alla diffusione delle auto, la vespa diviene il mezzo più usato per muoversi: lavoro, vacanza e tempo libero 21 . Il veicolo inizia a segnare 20 O. Calabrese, Il mito di Vespa, Lupetti, Milano, 1996. 21 Ibidem. Vespa 50 special - prima serie (1969)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

brand
mito
maggiolino
coca cola
vespa
ipod
nutella
fiat 500
harley davidson
iphone
chanel
cult
beetle

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi