Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il fenomeno della devianza adolescenziale nell'epoca della globalizzazione.

Data l’alta frequenza percentuale di devianze nel periodo dell’adolescenza, il project work analizza tale fase evolutiva, perché è in siffatto periodo che molto frequentemente si pongono le premesse per le future carriere criminali.
Questo lavoro affronta in particolare il problema della devianza giovanile, in riferimento soprattutto alle problematiche che l’adolescente è chiamato a risolvere prima di entrare a far parte in maniera definitiva del mondo degli adulti. Non bisogna dimenticare che in genere il delinquente abituale adulto ha iniziato la sua attività criminale nell’adolescenza. In questo periodo vengono poste le basi del futuro comportamento sociale dell’individuo, con la formazione, mediata dalla famiglia e dalla società, di una identità personale più stabile e duratura.
L'elaborato fa specifico riferimento alla nostra epoca post-capitalistica e della globallizzazione, come era che pone peculiari problematiche e nuovi fenomeni quali quello della lunga adolescenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il presente studio si propone di approfondire la dimensione soggettiva del comportamento, nella quale l‟attore è soggetto alle norme che emergono da una varietà di contesti sociali, talvolta in conflitto tra di loro 1 . Per comprendere i problemi della motivazione e della condotta umana è necessario studiare sia l‟individuo che la società; sia la costituzione che l‟ambiente nonché i “meccanismi” della mente, i vari tipi di personalità, le eterogenee attività sociali tanto in contesti più limitati quanto gli schemi più vasti, che interessano strati più larghi della società e della cultura. Lo studio dei molteplici problemi connessi all‟oggetto della presente trattazione necessita, dunque, del contributo da parte di varie discipline. Il vero significato dei fattori considerati dai sociologi si può determinare soltanto mediante uno studio accurato delle modalità dell‟urto tra le forme sociali e individui di diversa costituzione biologica e diverso condizionamento nell‟infanzia. Le differenze nella costituzione fisica, psichica e sociale di persone diverse debbono necessariamente determinare in misura notevole la maniera in cui queste persone verranno influenzate dalla disorganizzazione sociale, da conflitti culturali, da fenomeni di urbanesimo. Sottolineare l‟importanza dell‟ambiente come fatto unitario e minimizzare, o virtualmente ignorare, la costituzione biologica e la storia dello sviluppo attraverso l‟infanzia dei diversi esseri umani, i quali a loro volta contribuiscono a modificare quell‟ambiente, significa trascurare molti di quei fattori che possono spiegarci invece i vari effetti della tradizione 1 Rinaldi, 2009.

Tesi di Master

Autore: Maria Daniela Fallone Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12830 click dal 26/07/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.